IndyCar | GP Road America 2022 – Anteprima e Orari TV

Back to back per l’IndyCar con l’atteso e difficile GP sul favoloso circuito di Road America: l’Anteprima e gli Orari TV

IndyCar GP Road America 2022 Orari
Photo: INDYCAR/James Black

Dopo aver affrontato il canyon urbano di Detroit Belle Isle per l’ultima volta, con Will Power trionfante al termine dei 70 giri, l’IndyCar si sposta non troppo lontano, sulle colline del Wisconsin, per quello che è forse uno dei più apprezzati circuiti stradali della stagione, Road America, scopriamo dunque gli orari TV e la situazione in classifica con 10 gare alla fine.

IndyCar | Detroit GP – Will Power vince davanti a Rossi!

Il circuito

Road America dichiara orgogliosamente di essere “America’s National Park of Speed”, mettendosi quindi sullo stesso livello di circuiti come Spa, Monza o Silverstone. Il circuito del Wisconsin è infatti costantemente tra i circuiti più amati dai piloti e dagli spettatori, una spettacolare montagna russa che regala sempre gare straordinarie.

Nato nel 1955, Road America non ha mai cambiato il tracciato in oltre 66 anni di attività, e i suoi 6514 m presentano numerosi cambi di elevazione, curve veloci, curve medio/lente in appoggio e ogni altro genere di difficoltà.

Il rettilineo principale è di oltre 1200 m, la sede stradale è larga, il che aiuta nei sorpassi, specie nella curva 5 in discesa e cieca. Notevole anche la curva 11 “The Kink”, velocissima, cieca e senza via di fuga (ma protetta dalla barriere SAFER), affrontata in pieno in IndyCar. Le altre curve di rilievo sono la 9/10, il Carousel, curva lunga che immette nel rettilineo verso The Kink, e la Canada Corner in fondo al rettilineo di ritorno.

Il Rev Group GP sarà disputato come sempre sulla distanza di 55 giri o 220 miglia.

Un giro di pista onboard POV con Romain Grosjean

Anteprima squadre e piloti

Classifica IndyCar 2022 Road America GP orari tv

L’entry list vedrà ancora Santino Ferrucci in sostituzione di Callum Ilott, che procede nel recupero della sua mano, ferita durante la 500 miglia di Indianapolis. Un altro pilota in dubbio è Kyle Kirkwood: il pilota della #14 AJ Foyt si è ferito nelle prove libere di Detroit, e ha corso con una mano gonfia, con una straordinario piazzamento in Top-10 fino a un errore che lo ha portato a muro.

Infine, Paretta Autosport e Simona De Silvestro fanno il loro ritorno per il loro programma di 3 gare sugli stradali in questa stagione, in partnership con Ed Carpenter Racing.

Con 10 gare al termine del campionato IndyCar 2022, più  avvincente che mai, e la 500 miglia di Indianapolis alle spalle, è tempo per tutti i protagonisti di iniziare a ragionare bene e conservare punti decisivi. In 7 gare abbiamo avuto 6 vincitori diversi (McLaughlin, Newgarden, O’Ward, Herta, Ericcson e Power), e ci sono ancora parecchi piloti che hanno mostrato la grinta necessaria per vincere.

Alexander Rossi, fresco di contratto pluriennale con McLaren, è tornato ai livelli del 2018/19 a Detroit, andando quasi a strappare la vittoria dalle fauci di Will Power, e rilanciandosi in classifica a -74 punti. Inoltre Road America è uno dei suoi circuiti preferiti, teatro della leggendaria vittoria del 2019 in cui inflisse decine di secondi a tutti. Il pilota Penske a sua volta sembra rinato: in queste 7 gare ha sempre portato punti pesanti, a differenza di tutti gli altri, e la vittoria è la ciliegina della torta su una stagione “da ragioniere”, all’opposto di come correva in precedenza.

IndyCar | Alexander Rossi firma un pluriennale con McLaren per la 3ª vettura

Gli avversari per il titolo più diretti rimangono Marcus Ericcson, sempre costante in Top-10, Pato O’Ward e Alex Palou, con il messicano che ha scavalcato il campione in carica e i due che restano a -12 e -14.

Newgarden rimane un avversario temibile a -47, e lo scorso anno avrebbe vinto Road America senza un problema tecnico nel finale che ha consegnato la vittoria a Palou, mentre Dixon è finalmente ritornato sul podio dopo 6 gare difficili.

In 100 punti abbiamo in totale 12 piloti, con Pagenaud, Rosenqvist (vincitore nel 2020), Mclaughlin, Herta e Daly che completano le ultime posizioni. Con 540 punti da assegnare, questo campionato è ancora tutto da giocare.

Orari TV | Sonsio GP at Road America | IndyCar 2022

Dal 2022 l’IndyCar è passata completamente nelle mani di Sky, che trasmette in diretta sui suoi canali una parte delle prove libere, le qualifiche e la gara, e addirittura alcune repliche, con il commento italiano di Matteo Pittaccio.

Il livetiming come sempre è qui: http://racecontrol.indycar.com/, oppure sull’App ufficiale, assieme a una selezione di 12 onboard e la telemetria.

Venerdì 10 giugno

  • 22.30 | Prove libere 1

Sabato 11 giugno

  • 16.45 | Prove libere 2
  • 19.45 | Qualifiche 
  • Prove Libere 3 23.20

Domenica 12 giugno

  • 18.35 | Gara

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.