IndyCar | Hildebrand ritorna alla 500 miglia di Indianapolis

Il pilota è stato messo sotto contratto dalla Dreyer & Reinbold Racing per la grande gara del 27 maggio, si troverà alla guida della #66

JR Hildebrand, pilota americano di lunga esperienza nella IndyCar, è riuscito ad ottenere un contratto per partecipare alla 102° edizione della 500 miglia di Indianapolis con il team Dreyer & Reinbold Racing. Come annunciato dallo stesso team, Hildebrand sarà alla guida della vettura #66, motorizzata Chevrolet e sponsorizzata da Salesforce (impresa statunitense di cloud computing).

JR Hildebrand nel 2017, quando era alla guida della #21 del team Ed Carpenter Racing

Hildebrand, 30 anni, ha alle spalle ben 62 partenze nella massima serie americana, oltre alla vittoria della serie Indy Lights nel 2010. Fino all’anno scorso, ha avuto una guida per tutto l’anno con il team di Ed Carpenter, salvo poi essere sostituito da Spencer Pigot alla guida della #21 per questa stagione.

Sage Karam, pilota della #24 del team Dreyer & Reinbold Racing

Con l’ingresso della #66, il team inserisce per la prima volta dal 2011 una seconda vettura per la Indy 500. Alla guida dell’altra vettura, la #24, l’americano Sage;Karam, vincitore della Indy Lights nel 2013 e protagonista di una stagione intera solo nel 2015, per il team Chip Ganassi Racing.

Con l’ingresso di Hildebrand, i piloti che proveranno a partecipare allo “spettacolo più bello nel motorsport” sono ben 37,;e si fa sempre più pressante la possibilità di una qualifica ad eliminazione, come negli anni passati in cui i piloti erano ben più di 33, numero massimo di piloti ammessi per la 500;miglia di Indianapolis. Tra i piloti già annunciati, sottolineiamo l’ultima partecipazione di Danica;Patrick, unica donna ad aver vinto una gara in IndyCar (Motegi 2008, per il team Andretti). Patrick, dopo aver partecipato all’ultima gara in Nascar, concluderà la sua carriera agonistica con l’ultima iconica gara ad Indianapolis.


mm

Fabio Seghetta

Studente di Informatica, 21enne, una grandissima passione per la Formula 1, la IndyCar e la Formula E. Ho anche fatto parte del team di Formula Student della mia Università, giusto per restare di più a contatto con la mia grande passione.