IndyCar | Indianapolis 500-Sintesi prove libere 1° e 2° giorno

Si sono concluse le prime due giornate di prove libere per la Indy500 di Indianapolis. Ecco come è andata.

Prove libere Indianapolis 500
Josef Newgarden, Credit: indycar.com

Prove libere 1

Nella prima giornata di prove libere si sono disputate due sessioni, una al mattino e l’altra al pomeriggio. La velocità sul giro è stata quindi ottenuta come media delle due sessioni. Prove libere Indianapolis 500
A brillare nella prima giornata sono state le due Dallara-Chevrolet del team Penske con Will Power davanti a Simon Pagenaud, fresco vincitore del gp di Indianapolis davanti a Ed Carpenter.

Will Power ha fatto segnare una media sul giro di 229,745 miglia orarie, precedendo Pagenaud di sole 0,043 miglia orarie. Tuttavia bisogna sottolineare che la velocità di Power è stata raggiunta in condizioni di scia. Prove libere Indianapolis 500

Un altro pilota che ha subito mostrato di essere “on fire” è Helio Castroneves, vincitore 3 volte della Indy500 e subito alle spalle dei top 3 con una media oraria di 228.441.

Il primo rookie in classifica è Colton Herta; il figlio d’arte, più giovane vincitore di una gara IndyCar, ha fatto segnare il 5° miglior tempo di giornata mettendo alle sue spalle Sebastien Bourdais e il trio Andretti Veach, Rossi e Marco Andretti. A chiudere la top ten Ed Jones con una velocità media di 227.966 miglia orarie, ottenuta senza scia.

Attardato Fernando Alonso, solo 32° e con una media sul giro di 224.162, a causa di problemi di natura elettrica. Alonso infatti quest’anno ha un motore Chevrolet ed è supportato dal giovane team Carlin. Prove libere Indianapolis 500

Prove libere Indianapolis 500
Credit: Indycar.com

 

Prove libere 2

Nella seconda giornata di prove libere ad Indianapolis è ancora il team Penske davanti a tutti con Josef Newgarden, leader del campionato. Il #2 di Penske ha lamentato problemi nel traffico ma in generale è molto soddisfatto della vettura.

Alle sue spalle Scott Dixon, con una media sul giro di 228.835 miglia orarie e un sempre più sorprendente Spencer Pigot. Continua ad andare forte Helio Castroneves, 5°, con una media sul giro di 228.441. Il primo rookie in classifica e Santino Ferrucci con la sua Dallara-Honda del team Dayle Coyne Racing, lo stesso per cui corre Sebastien Bourdais, 6°.

Dei piloti Andretti, come nella prima giornata, il miglior classificato e Zach Veach, 7°, con alle spalle la Carlin di Charlie Kimball e le due Chevrolet di Ed Jones ed Ed Carpenter. Indietro gli altri 4 piloti Andretti con Marco Andretti 13°, Conor Daly 18°, Ryan Hunter-Reay 27° e Alexander Rossi 34°.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

Se la prima giornata di prove libere non aveva visto incidenti, nella giornata di ieri ce ne sono stati 2. Fernando Alonso infatti è stato il primo a colpire il muro in curva 3, per fortuna senza conseguenze. Al termine della giornata asturiano ha concluso in 29° posizione.

L’altro incidente ha visto coinvolto Felix Rosenqvist in curva 2 con Power che è riuscito ad evitarlo senza conseguenze. Lo svedese ha comunque chiuso la sessione in 16° posizione.

Prove libere Indianapolis 500
Credit: indycar.com

Seguici anche su Twitter

DTM | Anteprima e Orari TV weekend di Zolder