IndyCar | Indianapolis GMR GP: Anteprima e Orari TV

L’IndyCar torna a casa per il primo GP nel circuito stradale di Indianapolis della stagione, il giorno dell’Indipendenza

Indycar indianapolis GP
Immagini IndyCar

Dopo un mese dal ritorno in pista (senza spettatori) al Texas Motor Speedway l’IndyCar ritorna a casa nel catino di Indianapolis, per la prima di 3 gare in questa stagione: alla 500 miglia di Indianapolis e all’Indianapolis GP di questo weekend si aggiungerà infatti l’Harvest GP a inizio ottobre. La gara corrisponderà anche al giorno dell’Indipendenza americana, il 4 luglio.

L’Indianapolis Motor Speedway ha ospitato dal 1911 solo l’annuale 500 miglia, ma dal 1994 la proprietà espande il calendario alla NASCAR  e nel 2000 alla F1, con un nuovo circuito interno disegnato da Tilke. Il circuito stradale contrappone la velocità del rettilineo principale al tortuoso tracciato interno, ma viene abbandonato dal Circus nel 2007, ripreso dal Motomondiale nel 2008, infine accoglie l’IndyCar dal 2014.

La configurazione usata adesso è però solo lontana parente di quella della F1: mantiene il senso orario, ma dopo la chicane iniziale ci si ricongiunge direttamente all’Hullman straight, e sono scomparsi i due tornatinini “Mickey Mouse” molto criticati da piloti e spettatori. Non si percorre più la curva 1 dell’ovale, ma si affronta una chicane tra curva 1 e 2, che in Indycar è un potenziale punto di sorpasso. La lunghezza totale è di 3,925 km o 2,439 miglia, da percorrere 80 volte. Indycar Indianapolis GP

Quest’anno l’IndyCar non sarà da sola: ad unirsi alla massima serie a ruote scoperte americana ci sarà per la prima volta la NASCAR: che correrà invece sull’ovale con la Cup Series e la Xfinity Series.

Orari TV

In Italia lo streaming di qualifiche e gara è fornito da DAZN. Le Prove libere anche stavolta si svolgeranno in un unica sessione. Tutti gli orari sono riportati nel fuso italiano.

  • Venerdì 3 Luglio:
    • Prove libere 17.30-19:00
    • Qualifiche: 22.30-23:45
  • Sabato 4 Luglio
    • Gara: Dalle 18:00, bandiera verde alle 18:08.

Anteprima Piloti e squadre

Ai 24 concorrenti del Texas si uniranno il rookie Dalton Kellett per AJ Foyt e Sage Karam per Dreyer & Reinbold Racing. Indycar Indianapolis GP

La vittoria di Scott Dixon in Texas ha rilanciato la sua corsa verso il sesto titolo, con 53 punti, seguito dal duo Penske di Pagenaud e Newgarden a 40 e 37 punti. In questa pista hanno vinto finora solo Will Power e Simon Pagenaud, 3 volte a testa: l’australiano (Penske) vorrà certamente rifarsi del deludente debutto in Texas, così come Alexander Rossi (Andretti), fuori al primo giro per problemi tecnici. Sarà interessante notare se proseguirà la forma dell’altro alfiere Andretti Zack Veach, quarto in Texas, sua migliore prestazione nel campionato. Colton Herta, forte delle sue prestazioni negli stradali, potrebbe essere tra gli outsider più quotati.

Tra i giovani Askew (Mclaren SP) ha subito portato a casa il nono posto e 22 punti contro gli 8 e i 7 degli avversari per il titolo Rookie of the Year Veekay e Palou, che si sono scontrati nel primo quarto di gara. La McLaren Arrow SP è stata convincente nel suo debutto prendendo anche l’11° posto con O’Ward, e vedremo se riusciranno a fare di meglio qui. Anche Carlin con Conor Daly ha riportato un ottimo sesto posto, che non si vedeva da un pezzo per la squadra inglese.

Non dimenticare di seguirci sui social Indycar Indianapolis GP

Telegram: https://t.me/f1ingenerale

Instagram: @F1inGenerale

Twitter: @F1inGenerale_

F1 | Orari del Week End: GP Austria 2020 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.