IndyCar | Juan Pablo Montoya ritorna alla Indy 500 con McLaren

Settimo tentativo alla Indy 500 per Juan Pablo Montoya, che ritorna con Arrow McLaren SP

montoya mclaren indy 500
#86: Juan Pablo Montoya, Arrow McLaren SP Chevrolet

Per il secondo anno consecutivo Juan Pablo Montoya parteciperà alla 500 miglia di Indianapolis al volante della Arrow McLaren SP #6, correndo anche al GP di Indianapolis che si tiene sul circuito stradale due settimane prima. Si unirà quindi alla #5 di Pato O’Ward e alla #7 di Felix Rosenqvist, che restano i piloti a tempo pieno di questa stagione, in vista dell’aggiunta di una terza macchina nel 2023.

Il pilota colombiano, impegnato in questa stagione in IMSA nella Michelin Endurance Cup a partire da Sebring, ha fornito un fondamentale contributo allo sviluppo del team nel 2020, testando a Laguna Seca e fornendo feedback piuttosto utili alla squadra che con O’Ward ha lottato per il titolo fino alla fine. Secondo RACER, McLaren è riuscita a spuntarla su diverse offerte pervenute all’indirizzo di Big Juan. Da notare che recentemente McLaren ha strappato a Penske Gavin Ward, già ingegnere di pista di Vettel, Ricciardo e poi Newgarden, mettendolo nel ruolo di direttore tecnico.

montoya McLaren Indy 500

Per Montoya questa sarà la 7a 500 miglia di Indianapolis in 22 anni: la vinse nel 2000 da esordiente in Chip Ganassi, per poi tornare dopo le fasi in Formula 1 e NASCAR nel 2014 con Penske, ottenendo un sensazionale bis nel 2015, il record tra due vittorie. Ad esclusione del 2016, dove si ritirò per un incidente al 66° giro, non ha mai chiuso al di sotto del 9° posto, ottenuto nel 2020 dalle ultime file dopo aver privilegiato il setup di gara.

Considerando la sua storia, e malgrado l’IndyCar sia sempre più ricca di piloti giovani e arrembanti, non sarebbe sorprendente se Montoya avesse una buona chance di tornare a vincere malgrado le sue 46 primavere: Helio Castroneves dopotutto ha dovuto aspettare i 47 anni per ottenere la quarta vittoria quest’anno.

La McLaren #6, sponsorizzata Mission Foods, tornerà nel corso della stagione IndyCar con un programma esteso: Stoffel Vandoorne ha testato l’auto a Dicembre, ma non è chiara la sua situazione contrattuale con Mercedes, che gli ha già impedito in passato di correre in IndyCar, dando la priorità alla Formula E.

Le dichiarazioni

“Sono entusiasta di tornare a Indianapolis con Arrow McLaren SP e Mission, per competere ancora una volta in una gara che occupa un posto speciale nel mio cuore – la 500 miglia di Indianapolis”, ha detto. “Ho avuto una grande esperienza con la squadra l’anno scorso e non vedo l’ora di costruire sui progressi che abbiamo fatto nel 2021. Penso che abbiamo una reale possibilità di competere nella parte anteriore del campo e sfidare per la vittoria”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.