IndyCar | Marco Andretti: “Sogno Daytona, Le Mans e la vittoria a Indianapolis nel 2021”

Marco Andretti annuncia di aver apportato alcuni cambiamenti al suo 2021 in pista. L’americano ha detto di voler partecipare all’IMSA e alla 24h di Le Mans, puntando comunque alla vittoria della 500 miglia di Indianapolis.

 

Marco Andretti 2021
Credit: nbcsports.com

Sui social di Marco Andretti è comparso a sorpresa un annuncio sul suo futuro, con alcuni cambiamenti che inizieranno già in questo 2021. Il pilota americano ha dichiarato che non parteciperà più a tempo pieno alla stagione IndyCar 2021, per aprirsi a nuove categorie con le auto sportive. Sulla sua lista ci sono la 24h di Daytona e anche quella di Le Mans, ma l’obiettivo principale resta sempre la vittoria alla 500 miglia di Indianapolis.

Dopo aver parlato a lungo con mio padre, ho deciso di apportare qualche modifica alle mie attività in pista per il 2021”, scrive Andretti. “Sono in una posizione privilegiata in Andretti Autosport, per la quale posso scegliere se correre l’intera stagione di IndyCar. Ho deciso però di prendere una direzione diversa, per fare qualcosa di nuovo, cercando qualcosa di fresco e vedendo dove questa scelta mi porterà. Credo di avere deciso il momento più opportuno per farlo.”


Andretti a questo punto rassicura i suoi fan: “Continuerò sicuramente a guidare. Ho ancora una grande passione per le corse e sento di avere ancora del lavoro da fare in questo mondo prima di considerare l’idea di ritirarmi.”

IMSA, Le Mans, e 500 miglia di Indianapolis nel futuro di Andretti

Ma quali saranno quindi i piani di Marco Andretti? Nell’annuncio il nativo di Nazareth parla di quale sia il suo più grande obiettivo da pilota, ovvero vincere la 500 miglia di Indianapolis, rimanendo sempre vicino al team della sua famiglia. Allo stesso tempo però, sposta il suo interesse sull’IMSA e anche sulle corse europee.

Punto ancora con decisione a vincere la Indy 500, dice Andretti. “È il nostro palcoscenico più importante ed è ciò per cui ho sempre lavorato duramente come pilota. Fare la pole l’anno scorso non è stato abbastanza, so che una vittoria qui è nel mio futuro, quindi proverò ad ottenerla nei prossimi anni. Anche questa stagione vi prenderò parte insieme ad Andretti Autosport, con cui parteciperò anche a qualche altra gara, in modo da rimanere sempre nella forma migliore per guidare una monoposto. Mi sono anche offerto di aiutare il team con dei test o per altre attività, ma rimango aperto a qualsiasi opportunità che il paddock e il motorsport avranno da offrirmi.”

Voglio prendere parte ad alcune gare con le auto sportive, forse ci sarà l’occasione per poter correre con mio cugino Jarrett nell’IMSA. Nei prossimi mesi, valuterò qualsiasi opportunità in qualsiasi campionato. Nella mia lista di cose da fare ho sottolineato la 24h di Daytona, la 12h di Sebring e anche la 24h di Le Mans.”

Andretti conclude ringraziando il padre e tutto il team: “Sono emozionato per ciò che il futuro saprà riservarmi. Ringrazio infinitamente mio padre Michael e tutto il team Andretti Autosport per avermi concesso l’opportunità di cambiare i miei piani, in modo da procedere verso qualcosa di diverso questa stagione.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

IndyCar | Grosjean vicino alla firma con Dale Coyne Racing