IndyCar | Montoya con Arrow McLaren SP alla Indy500

Juan Pablo Montoya tornerà a correre la 500 miglia di Indianapolis per la prima volta dal 2017. Il colombiano andrà all’assalto del terzo successo dopo quelli del 2000 e del 2015. Montoya Indy500

Montoya Indy500
Copyright: Chris Owens-IMS PHOTO-2015

Alla prossima edizione della 500 miglia di Indianapolis ci sarà anche Juan Pablo Montoya, alla sua sesta partecipazione. Montoya Indy500

Il colombiano ha infatti corso la celebre gara ovale che si tiene all’Indianapolis Motor Speedway già nel 2000 e dal 2014 al 2017. Vinse alla sua prima partecipazione nel 2000 con il team Chip Ganassi e nel 2015 con Penske.

Il 45enne di Bogotá detiene il record di pilota rookie con più giri al comando, 167 nel 2000, e di più gare tra una vittoria e l’altra, 2000-2015.

Montoya partecipa ad un fine settimana dell’IndyCar per la prima volta proprio dall’edizione del 2017, la centesima nella storia della classica americana.

La 500 miglia di Indianapolis si aggiunge all’impegno nel World Endurance Championship con DragonSpeed in LMP2. 

Montoya guiderà una terza auto del team Arrow McLaren SP affiancando il nuovo arrivato Felix Rosenqvist e il confermato Pato O’Ward.

Andando a guidare per la McLaren si tratta del terzo team con cui ha corso in IndyCar, dopo la 500 miglia del 2000 con Chip Ganassi e le stagioni 2014-2017 con Penske.

Per il vincitore di 7 Gran Premi di Formula 1 si tratta di un ritorno nel team di Woking dopo l’esperienza delle stagioni 2005 e 2006 nella categoria regina.

L’ex Williams è eccitato di tornare a Indianapolis: “Sono molto entusiasta di unirmi alla Arrow McLaren SP per la 500 Miglia di Indianapolis. Ho una grande storia con la McLaren dai miei tempi in F1 e non vedo l’ora di continuare alla 500 Miglia di Indianapolis del prossimo anno”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

IndyCar | Roger Penske: “Ancora in trattativa con Ferrari”

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.