IndyCar | Newgarden resiste a Dixon e trionfa a St Petersburg

Josef Newgarden si aggiudica la prima gara stagionale davanti a Scott Dixon e Will Power. 4° posto all’esordio per Felix Rosenqvist mentre Marcus Ericsson è stato costretto al ritiro per un problema meccanico. IndyCar St Petersburg 

Credit: Team Penske

In partenza Will Power ha avuto un buono spunto su Josef Newgarden che è stato passato da Rosenqvist all’interno della curva 1. Dietro i primi sei Jack Harvey è riuscito a conquistare la  settima posizione su Charlie Kimball. Rosenqvist ha pressato Power nei giri iniziali e i due di testa hanno mantenuto un vantaggio sugli inseguitori di circa 1 secondo e mezzo. IndyCar St Petersburg 

Dopo il primo turno di pit stop sono iniziati i primi problemi meccanici con la rottura del motore Honda di Sebastien Bourdais e di Ryan Hunter-Reay. In entrambe le circostanze i commissari hanno neutralizzato  la gara con bandiera gialla per la perdita di olio che ha reso la pista scivolosa. IndyCar St Petersburg 

La ripartenza ha favorito il pilota svedese di Ganassi che in curva 1 è riuscito a portarsi al comando. Il vantaggio di Rosenqvist non è durato a lungo dato che Ed Jones è andato lungo in curva nove e Leist non è riuscito ad evitarlo. I detriti hanno creato problemi a Andretti e Rahal che hanno subito delle forature.
Al giro 34 la gara è ripartita e Rosenqvist ha respinto gli attacchi di Power mentre Dixon ha tentato un attacco su Newgarden che gli è costato una perdita di tempo che ha consentito a Rossi di avvicinarsi.

Credit: NTT Indycar

Dietro al gruppo di testa Hinchcliffe ha tentato di passare Harvey e al giro 45 sia lui che Ericsson sono rientrati per il secondo cambio gomme. Power si è fermato nuovamente al giro 51, seguito da Rossi e Pagenaud mentre Rosenqvist il giro successivo.  Alla fine del secondo pit stop dei piloti davanti, Newgarden è uscito dalla pit lane con un vantaggio consistente sugli altri mentre alle sue spalle Dixon passava Power e Rosenqvist senza successo ha tentato di fare lo stesso.

Dopo la terza fase di pit stop Dixon si è ritrovato a circa 8 secondi da Newgarden e nel traffico dei doppiati che hanno avvantaggiato il pilota del team Penske. Newgarden è stato molto cauto negli ultimi 15 giri nonostante Dixon avesse chiuso il gap a meno di due secondi con dieci giri dalla fine.  Newgarden ha così gestito il vantaggio e ha chiuso la gara con un distacco di 2.8998 secondi su Dixon e circa 12 su Power. Al quarto posto un ottimo Felix Rosenqvist seguito da Alexander Rossi al 5° posto. 6° James Hinchcliffe mentre Ericsson ha dovuto ritirarsi per problemi meccanici. A chiudere la top ten Simon Pagenaud, Colton Herta, Santino Ferrucci e Jack Harvey.

MotoGP | GP Qatar – Dovizioso: “il modo migliore di iniziare”