Indycar | Newgarden vince la Honda Indy 200 sul circuito del Mid-Ohio

Josef Newgarden vince la sua prima gara al 10° appuntamento stagionale di Indycar sul circuito del Mid-Ohio. Marcus Ericsson secondo, a soli 7 decimi.

Josef Newgarden, vincitore – Credits: Indycar

E’ un Josef Newgarden che ha voglia di riscatto dopo le ultime due gare. Infatti, il pilota statunitense ottiene il primo successo stagionale e la sua seconda vittoria in Indycar al Mid-Ohio. Grazie anche agli sfortunati pit-stop di Colton Herta, non ha un rivale per la vittoria. Alle sue spalle un ottimo Marcus Ericsson che, partito terzo, per soli 7 decimi non è riuscito a tentare un attacco al pilota Penske. Alle loro spalle Alex Palou, in rimonta dalla 10° posizione fino all’ultimo gradino del podio. Seguono Scott Dixon, Alexander Rossi e Graham Rahal. Gara in rimonta per l’ex F1 Romain Grosjean. Il Ginevrino grazie a degli ottimi sorpassi recupera ben 11 posizioni e si piazza settimo in gara. In rimonta anche Pato O’Ward e Santino Ferrucci che recuperano rispettivamente 12 e 13 posizioni. A chiudere la top ten il 44enne Takuma Sato.

Risultati Honda Indy 200 – Mid-Ohio

Leggi anche: Qualifiche Mid-Ohio: Newgarden conquista la terza pole consecutiva!


Riassunto gara

Dalla pole, la terza consecutiva, scatta Josef Newgarden. Alle sue spalle seguono Colton Herta, Marcus Ericsson, Will Power e Scott Dixon.

La partenza sul circuito del Mid-Ohio è regolare nelle prime posizioni, mentre subito dietro un contatto provoca una bandiera gialla. I piloti coinvolti sono Rosenqvist, Hinchcliffe e Hunter-Reay, con quest’ultimo costretto al ritiro.

Al quarto giro si riprende. La lotta per la quinta posizione vede ingaggiati Scott Dixon e Will Power e si conclude con un lieve contatto. L’australiano si gira e viene involontariamente colpito da Ed Jones. Entrambi i piloti coinvolti sono costretti al ritiro con Power che avrà una fasciatura alla mano. Quest’altro contatto provoca una seconda bandiera gialla.

Alla nona tornata si riprende a gareggiare. Rossi e Palous lottano per la sesta posizione mentre Grosjean sorpassa McLaughlin e Bourdais, che in un primo momento lo accompagna sull’erba, ma poi deve restituire la posizione all’ex pilota Haas.

Ad un quarto di gara Newgarden conduce con un vantaggio di 1.7s su Colton Herta.

Iniziano i primi pit stop e al 30° giro si fermano Dixon, Rossi e O’Ward. Seguono alla tornata successiva Newgarden ed Ericsson.

Colpo di scena! Al 32° giro, durante il pit stop di Colton Herta si presentano problemi durante il rifornimento! Il risultato è un pit-stop da 25s.

Metà gara: Newgarden conduce in tranquillità davanti Marcus Ericsson, mentre si contendono l’ultima casella del podio Dixon e Rossi.

Durante i giri successivi Marcus Ericsson recupera terreno su Newgarden ed iniziano nuovamente i pit-stop. Tutto regolare, tranne che per uno sfortunato Colton Herta, che ha nuovamente problemi.

Al 60° giro Newgarden stacca Ericsson per 6.5s. Il pilota americano per la terza volta consecutiva è partito dalla pole e per la terza gara consecutiva ha condotto più giri in testa rispetto a tutti gli altri.

Ultimo giro! Ericsson ha ridotto lo svantaggio a meno di un secondo! Un piccolo errore di Newgarden e perde la posizione. Il pilota Penske è lucido e riesce a tenere lontano quanto basta un ottimo Marcus Ericsson.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter