IndyCar | Pubblicato il calendario per la stagione 2020

Nel weekend di Portland la IndyCar ha reso noto il calendario per la stagione 2020. Confermati i 17 appuntamenti con la doppia gara di Detroit.

Calendario Indycar 2020
Credit: NTT IndyCar

La IndyCar ha confermato che nella prossima stagione si disputeranno 17 gare in 16 appuntamenti con la doppia gara di Detroit. Rispetto al calendario attuale la novità più importante riguarda il tri-ovale di Pocono, da sempre sotto i riflettori per la sua pericolosità, che non sarà presente nel calendario Indycar 2020.

Il ritorno di Richmond

Con l’abbandono di Pocono, la IndyCar è pronta ad accogliere nuovamente l’ovale del Richmond Speedway, una pista da tre quarti di miglio, dopo un’assenza di oltre 10 anni e sarà l’undicesima gara della stagione.

“Siamo felici di ritornare della regione del Mid-Atlantic, piena di tifosi IndyCar. Siamo eccitati da questo ritorno in un complesso che ha visto un investimento da oltre 30 milioni di dollari per adeguarlo ai nuovi standard e dare ai tifosi una migliore esperienza.” [Mark Miles, CEO IndyCar] *

“Il Richmond Speedway  ha una storia che risale al 1946 quando la pista ha ospitati due eventi AAA Championship Car. Dopo aver ospitato l’IndyCar dal 2001 al 2009 siamo pronti nuovamente ad ospitare la NTT IndyCar Series.” [Dennis Bickmeier, presidente Richmond Speedway] *

*Credit: NTT IndyCar

Credit: NTT IndyCar

Cambio di date per alcuni circuiti

Oltre al ritorno del Richmond Speedway, il calendario 2020 vede solo lo spostamento di alcune gare. Dopo essere stato introdotto nello scorso anno come seconda gara della stagione, il COTA sarà il 4° appuntamento stagionale, dopo Long Beach,  e al suo posto ci sarà il Barber Motorsport Park.

Per il decimo anno consecutivo la stagione partirà nella cittadina di St Petersburg il 15 marzo e si concluderà a Laguna Seca il 20 settembre.

Dopo la Iowa 300 ci saranno 3 settimane di pausa dal momento che l’emittente televisiva NBC sarà impegnata a seguire le Olimpiadi di Tokyo.

Maggio il mese di Indianapolis

La prima gara sugli ovali sarà la 500 miglia di Indianapolis il 24 maggio e farà parte dell’unico poker di gare insieme alla doppia gara di Detroit 30-31 maggio e all’ovale del Texas Motor Speedway 6 giugno.

Indianapolis è la prima delle 5 gare sugli ovali con una grande varietà di piste nel calendario; infatti oltre a 5 ovali, le Dallara DW12 saranno in pista su 7 circuiti permanenti e su 5 circuiti stradali, tra cui quello storico di Long Beach alla sua trentasettesima partecipazione.

Seguici anche su Instagram: @F1inGenerale.

Il Monitor dei Tempi – GP Belgio 2019 – Quanto realmente ha aiutato Vettel nella vittoria di Leclerc? Il film della gara e la battaglia del Midfield