IndyCar | Qualifiche 500 miglia di Indianapolis: Scott Dixon in pole provvisoria!

Le qualifiche per la 500 miglia di Indianapolis sono in corso: primi tentativi effettuati, con Dixon in pole provvisoria e Penske in sofferenza, Power fuori dalla Top-30

500 miglia indianapolis qualifiche
Photo:INDYCAR/Chris Jones

Sono in corso le qualifiche della 500 miglia di Indianapolis: i primi 35 tentativi sono stati effettuati, e abbiamo finalmente il quadro della situazione.

Scott Dixon è di nuovo davanti: dopo aver guidato 2 su 4 prove libere, il pilota di Chip Ganassi Racing ha sfruttato al massimo il sorteggio che gli ha concesso il primo tentativo di qualifica all’Indianapolis Motor Speedway, girando in 231.828 mph e piazzandosi primo.

Chip Ganassi è l’unica squadra ad aver piazzato tutti i suoi piloti nella Top-9, ovvero tra i piloti che potranno partecipare al Pole Day domani.

Andretti comunque rimane un forte contendente, con Herta che ha girato molto più tardi per via della sua 29ª posizione al sorteggio, ma è incollato a Dixon. Ottimo Anche Hunter-Reay, 7°,  e Alexander Rossi, 9°. Castroneves, sulla #06 MSR, è 5°, a riprova della velocità delle vetture Andretti.

In sofferenza i motori Chevrolet: solo Ed Carpenter è rientrato nella Top-9,in 4ª posizione, mentre Pato O’Ward sulla McLaren si ferma alla 10ª, VeeKay è 12°, Rosenqvist è 17°, e Montoya 23°.

Discorso a parte merita Penske: la squadra del capitano ha McLaughlin in 15ª posizione, e poi Negarden in 20ª, mentre Pagenaud è solo 24° e Will Power addirittura 31° e quindi fuori dalla top-30.

Gli altri piloti sotto la 30ª posizione, che garantisce la qualifica,

Ci aspettiamo nelle prossime 3 ore tentativi da parte di O’Ward e altri piloti per entrare nella Top-9, con Penske che tenterà di far uscire dal rischio del Bump Day Will Power.

500 miglia indianapolis qualifiche indycar

La cronaca della sessione

Scott Dixon si qualifica in 231.828 mph, con un grandioso primo giro in 232.574 mph. Prestazione formidabile per l’esacampione Chip Ganassi, che subito piazza una bella ipoteca sulla qualifica.

Marco Andretti invece inizia in 230,041 mph, ma poi scende progressivamente chiude in 229,621 mph. Scuote la testa nonno Mario, convinto che si possa fare meglio.

Va invece molto meglio Ryan Hunter-Reay sulla Andretti #28. Una qualifica molto costante alla media di 231,139 mph.

Helio Castroneves, nella sua prima qualifica con Meyer Shank, gira in 231.164 mph, ottima la costanza della vettura preparata da Andretti.

Ed Jones si qualifica in 230.246 mph, potrebbe bastare per essere nei 33 con Dale Coyne Racing.

James Hinchcliffe su qualifica in 230.563 mph, il pilota della #29 Andretti era iniziato bene, ma non è calato subito.

Qualifica non perfetta per Stefan Wilson sulla #25 Andretti, che gira in 229.714 mph con un paio di correzioni.

Tony Kanaan, sulla #48 Chip Ganassi gira in 231.639 mph, a solo 0,2 miglia da Dixon. Grandissima qualifica, a riprova della velocità delle Chip Ganassi.
Josef Newgarden gira in 230.049 mph, il tentativo poteva forse essere migliore, ma manca la velocità a Penske e Chevrolet.
Rinus VeeKay si qualifica in 230.049 sulla Ed Carpenter #21. Rimane chiara la mancanza di velocità massima delle vetture Chevrolet.
Scott McLaughlin gira in 230.557 mph, ottima qualifica per il rookie di Penske, che si mette davanti di mezzo miglio a Newgarden.
Il vincitore del 2020 Takuma Sato gira in 230.557 mph, forse non una qualifica perfetta per RLL.
Qualifica sott229.891o le aspettative invece per Santino Ferrucci, il pilota della #45 RLL gira in solo 229.949 mph, perdendo velocità nel 2° giro.
Sage Karam si qualifica in 229.158 mph, il tentativo più lento finora. Dreyer&Reinbold  punta a evitare il Bumping, ma non è chiaro se basterà.

500 miglia indianapolis qualifiche

Pietro Fittipaldi si piazza in quinta posizione provvisoria, in 230.846 mph. Grande tentativo per la #51 Dale Coyne Racing, sei decimi di miglia sopra Jones, dopo molti dubbi nel corso della settimana.
Juan Pablo Montoya completa il suo tentativo in 229.891 mph: non perfetta la qualifica della #86 McLaren, ma risulta chiaro che la velocità non è ottimale.

12ª posizione provvisoria per J.R. Hildebrand, che effettua una buona qualifica per AJ Foyt Racing, piazzandosi dietro Newgarden in 230.565 mph.

Pessima qualifica invece per Will Power, in 229.052, unico pilota ad effettuare due giri sotto i 229. Penske in netta sofferenza.
Grandiosa prestazione di Ed Carpenter, che piazza la sua #20 in terza posizione provvisoria, in 231.616 mph, nettamente il più veloce Chevrolet.
Altra grande qualifica, stavolta per Pato O’Ward sulla McLaren #5 in 230.864 mph, 6° provvisorio.
12ª posizione provvisoria per il suo compagno Felix Rosenqvist, in 230.498 mph. Molto più costanti però i suoi 4 giri.
Max Chilton completa il suo tentativo in 229.417 mph, davanti a Andretti.
Dalton Kellett è 22° provvisorio in 229.250, molto più lento di Hildebrand.
Graham Rahal chiude 12°, in 230.799, davanti a Ferrucci ma 0,2 miglia dietro a Sato.
Qualifica disastrosa per Jack Harvey:  inizia in 229, ma chiude in 225,496 mph di media. Il prblema viene identificato in un gigantesco flatspot sulla gomme posteriore destra.
Alex Palou si qualifica 5°, in 231.145 mph, dietro a Castroneves, confermando la velocità di Chip Ganassi.
Colton Herta sulla #26 Andretti gira in 231.648, mostrando una grande costanza e piazzandosi 2° dietro a Dixon.
https://twitter.com/IndyCaronNBC/status/1396168842364264449
Alexander Rossi si piazza 8°, la #27 Andretti non va come Herta, ma è comunque in Top-9.
Marcus Ericcson si piazza 8°, in 231.104 mph. Dominio Chip Ganassi, con le 4 auto in Top-9.
Simona de Silvestro, sulla #16 Paretta preparata da Penske, non riesce a superare i 228.173 mph, con un ultimo giro non perfetto: come Harvey è fuori dalla Top-30.
Charlie Kimball gira in 228.401 mph, il pilota della #11 AJ Foyt non si qualifica, per ora.
RC Enerson sulla Top Gun Racing #75 chiude in 227.283 mph, nettamente ultimo per potenziale.


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.