IndyCar | Rev Group GP Road America – Palou vince e allunga dopo la sfortuna di Newgarden!

Alex Palou trionfa a Road America e allunga nella classifica IndyCar, sfruttando l’incredibile sfortuna di Josef Newgarden nel finale

indycar road america palou

È successo di nuovo: un pilota Penske perde la vittoria nel finale per un guasto, dopo aver completamente dominato la gara. A Detroit era successo a Will Power, con la ECU rotta a causa di un surriscaldamento, a Road America è successo invece a Josef Newgarden, con un problema meccanico.

Il pilota del Tennessee non aveva messo una ruota nel posto sbagliato per 53 su 55 giri, dopo aver preso la pole position ieri, e dopo una gara ricca di sorpassi nel centro del gruppo e anche di sorprese era pronto ad assaporare la prima vittoria stagionale, che lo avrebbe peraltro riportato più vicino in classifica a Alex Palou, che lo ha seguito come un’ombra per tutta la gara.

Ma alla ripartenza dall’ultima di 3 Full Course Yellow Alex Palou ha preso la testa sul rettilineo di partenza, con tutto il gruppo che ha sfilato Newgarden.

indycar road america palou

Il pilota spagnolo di Chip Ganassi si porta così in testa alla classifica di questo frizzante campionato IndyCar in solitaria, conquistando meritatamente la sua seconda vittoria. La sua gara è stata costruita con una buona partenza dalla 3ª fila, al 5° ha passato Herta per la 3ª piazza, e dopo la seconda FCY ha passato Harvey ai box, mettendosi dietro a Newgarden e sfidandolo per la vittoria.

Palou è il più costante di questa stagione, è andato a segno proprio nel giorno in cui Pato O’Ward, sempre più il suo rivale per il titolo, non ha avuto un gran passo, chiudendo solo 9° dopo un sorpasso di Sato nel finale malgrado abbia lottato con Rossi (7°) e Romain Grosjean tutto il giorno. La sua McLaren è parsa piuttosto instabile, e lo ha costretto a diverse correzioni.

Il podio è arrichito da Colton Herta, che non è riuscito a inserirsi nella lotta tra Newgarden e Palou ed èr imasto nelle lotte più indietro, e Will Power, che quantomeno consola il Team Penske. Quarto posto per Scott Dixon, che comunque perde in campionato da Palou ma resta terzo in classifca, quinto per un ottimo Romain Grosjean, che ha dato battaglia a tutti per tutto il giorno.

Parlando di gare deludenti è invece impossibile non citare Jack Harvey: partito dalla prima fila, la strategia nel finale lo ha costretto a un doloroso risparmio carburante, perdendo posizioni e affondando nel gruppo.

Magnussen si gode la testa per qualche giro, prima della rottura

4 le Full Course Yellow: una al giro 16 per un testacoda di Johnson, seguita al giro 23 da quello di Ericcson, che ha permesso a Kevin Magnussen, rimasto in pista durante le soste di restare a sorpresa in testa per qualche giro, prima di essere passato da Sato.

Il pilota danese però non ha concluso la sua prima gara in IndyCar, dove ha comunque mostrato un buon passo,  a causa della rottura del motore della McLaren #7 al giro 35, causa di un’altra Full Course Yellow.

Mentre Newgarden sembrava comunque in grado di controllare Palou, a 4 giri dalla fine, Ed Jones si è girato stallando, portando la 4ª FCY e la sorpresa finale.

Classifiche

indycar road america palou

indycar road america palou

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.