Pubblicato il 5 Aprile, 2021 alle 20:56

IndyCar | Santino Ferrucci ritorna alla 500 miglia di Indianapolis con RLL

Non c’è due senza tre per Santino Ferrucci che tornerà alla guida di un IndyCar per la 500 miglia di Indianapolis, stavolta sulla #45 RLL

Immagini RLL

Santino Ferrucci tornerà per la terza volta alla 500 miglia di Indianapolis, stavolta con la terza vettura di Rahal Letterman Lanigan Racing (RLL), la #45 nella livrea rosso-bianca di Hy-Vee, una catena di supermercati del Mid-West.

Il controverso pilota americano aveva esordito nel 2018 con Dale Coyne Racing, continuando poi nelle due stagioni successive a seguito del noto “incidente” di Silverstone al seguito del quale è stato licenziato dal suo team di F2. Al termine di questa stagione aveva deciso di passare alla Nascar Xfinity Series in un programma part-time, mentre Dale Coyne Racing ha firmato con Grosjean e Ed Jones.

Le due stagioni con Dale Coyne hanno visto risultati non troppo brillanti sugli stradali, dove ha riportato solo 6 top-10. Tuttavia sugli ovali il pilota di Woodbury è stato assai più brillante, e in particolare a Indianapolis è giunto 7° nel 2019 (rookie dell’anno Indy 500) e 4° nel 2020, dietro solo a Sato, Dixon e Graham Rahal.

Non è quindi sorprendente che il primo e il terzo dello scorso anno saranno i suoi compagni di squadra alla 105ª edizione. Il team di Bobby Rahal forma così un temibile terzetto per la difesa del titolo al Brickyard.

Santino Ferrucci: 500 miglia indianapolis

“Sono entusiasta di partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis con Hy-Vee e Rahal Letterman Lanigan Racing. È una grande opportunità e non posso ringraziare abbastanza la squadra, i proprietari e i partner per aver creduto in me. Sono super eccitato di iniziare a passare un po’ di tempo al negozio di Indianapolis e prepararmi per una corsa incredibile questo maggio”.

Livrea standard Graham Rahal
Livrea standard Takuma Sato
Livrea Indy 500 Takuma Sato

Attesi oltre 150000 spettatori, e il ritorno del Bump Day Ferrucci 500 miglia Indianapolis

La 105ª edizione della 500 miglia di Indianapolis vede al momento 32 vetture/piloti confermati, ma sono attese altre 4 vetture, tra cui il sesto telaio Andretti, una vettura aggiuntiva per A.J. Foyt, e le Dallara di Top Gun Racing e Dreyer & Reinbold Racing.

Dopo l’edizione di magro del 2019, senza pubblico, la 500 miglia d’Indianapolis tornerà ad avere più entranti dei 33 al via, permettendo il ritorno del Bump Day, la sessione di qualifica della domenica prima della gara in cui si decide l’ultima fila dello schieramento e gli eventuali esclusi, e che nella scorsa edizione del 2019 vide la clamorosa eliminazione di Fernando Alonso ad opera di Kyle Kaiser.

Con la campagna vaccinale in corso negli Stati Uniti è intenzione dell’organizzazione anche la massima partecipazione possibile del pubblico, valutata finora attorno a centocinquantamila spettatori, che potrebbe anche crescere (o calare) a seconda delle esigenze.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

IndyCar | Dale Coyne ingaggia Fittipaldi per le gare sugli ovali

 

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.
Disqus Comments Loading...