IndyCar | Texas 2022 – Anteprima e Orari TV

Il Texas Motor Speedway è il primo ovale della stagione IndyCar: Anteprima e Orari TV della XPEL 375

indycar texas orari grosjean

Un weekend straordinariamente affollato vede anche l’IndyCar tornare in pista, con la XPEL 375 al Texas Motor Speedway, la prima di quattro weekend sugli ovali in questa stagione.

Corsa sulla classica lunghezza di 600 km o 248 giri, l’appuntamento del Texas si è riposizionato recentemente come prima gara ovale dell’anno, e sarà un’interessante antipasto del mese di Maggio che ci porta alla 500 miglia di Indianapolis.

Il circuito indycar texas orari

Costruito nel 1997 e riconfigurato nel 2017, il Texas Motor Speedway, situato a Fort Worth nell’area metropolitana di Dallas è uno dei più importanti ovali americani, e l’unico ovale da 1,5 miglia con banking impiegato in IndyCar. È anche a questo punto l’unico circuito oltre a Indianapolis in cui si impiega l’Aerokit da SuperSpeedway, ma non ha molto a che fare con il circuito dell’Indiana, a parte questo.

Si caratterizza per la forma a quadriovale con due dogleg sul rettilineo principale, e per la sovraelevazione diversa tra le due curve: Curva 1-2 ha un banking di 20°, curva 3-4 ha invece un angolo di 24°.

Dopo due anni consecutivi di gare ben poco spettacolari, che contrastano con il ricchissimo passato della pista, il problema rimane il PJ1 Trackbite, una resina nera impiegata per ottenere temporaneamente più grip dall’asfalto nelle gare NASCAR, che ha macchiato indelebilmente l’asfalto, riducendo paradossalmente il grip anche del 10%.

Per contrastare il fenomeno Dallara ha introdotto un aerokit con maggior carico aerodinamico (circa 3%), grazie a un “bargeboard” sul fondo (niente a che fare con quelli visti in F1). Il futuro della pista resta comunque incerto.

Entry List

Saranno 27 le vetture al via, con l’aggiunta di Ed Carpenter che schiera la #33 per sè stesso, e il ritorno di J.R. Hildebrand, che sarà sulla #11 A.J. Foyt in tutti gli ovali, al posto di Tatiana Calderon.

La XPEL 375 vedrà il debutto sugli ovali di Callum Ilott e di Jimmie Johnson (in IndyCar…), e il debutto sui Sperspeedway dei rookie della Road to Indy, Kyle Kirkwood, Devlin DeFrancesco e David Malukas. Prima gara sui SuperSpeedway anche per Romain Grosjean, che finora vanta solo il via al Gateway.

Tutti questi nomi erano presenti al rookie test tenutosi il 3 marzo.

Anteprima squadre e piloti

St Petersburg non è sempre il circuito più rappresentativo, ma è anche vero che i vincitori della prima gara negli ultimi 2 campionati poi sono andati a vincere il titolo. Questo fatto può certamente dare un sorriso a Scott McLaughlin, che ha finalmente completato la sua transizione della pesanti V8 Supercars australiane alle IndyCar, vincendo e dominando come era abituato. Ottimi anche i segnali per il Team Penske, che sempre aver recuperato l’inferiorità tecnica dello scorso anno, dovuta anche ai motori Chevrolet, piazzando Will Power 3°. Situazione più complessa invece per Josef Newgarden, che dovrà recuperare da un weekend negativo.

Chi invece continua a cascare in piedi è Alex Palou, che inizia la stagione esattamente come l’aveva finita, al secondo posto, ma mostrando già la capacità di andare al bis. In casa Chip Ganassi rimane comunque del lavoro da fare, con Scott Dixon e Marcus Ericcson che tra strategie alternative e partenze dal fondo non sono riusciti a massimizzare.

In casa Andretti Herta e Grosjean hanno iniziato bene la stagione, con Herta che si è ripromesso di vincere la sua prima gara sugli ovali. Avvio negativo invece per Alexander Rossi, che avrà subito l’occasione di rifarsi.

Non un avvio positivo anche in casa McLaren, con Rosenqvist perennemente nei bassifondi e O’Ward, che pure con diverse manovre aggressive non è andato oltre il 12° posto. Parlando invece di risultati positivi, è stato un avvio decente per RLL, sia con Rahal che con Lundgaard, e molto valido anche il debutti di Takuma Sato in Dale Coyne.

Orari TV indycar texas orari

Dal 2022 l’IndyCar è passata completamente nelle mani di Sky, che trasmette in diretta sui suoi canali una parte delle prove libere, le qualifiche e la gara, e addirittura alcune repliche.

Con il weekend totalmente occupato dal ritorno della Formula 1, le dirette si spostano su Sky Sport Action, Canale 206

Il livetiming come sempre è qui: http://racecontrol.indycar.com/, oppure sull’App, assieme a una selezione di 12 onboard e la telemetria.

Sabato 19 marzo

  • 15.45 | Prove libere 1 | Diretta su Sky Sport Action (Canale 206)
  • 19.00 | Qualifiche | Diretta su Sky Sport Action (Canale 206) | Replica su Sky Sport F1 alle 21.15
  • 22.00 | Prove Libere 2

Domenica 20 Marzo

  • 17.40 | Gara | Diretta su Sky Sport Action (206) dalle 17.30 | Replica su Sky Sport F1 dalle 00.00

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.