Intercontinental GT Challenge | Entry list dimezzata alla 9 Ore di Kyalami: chi scenderà in pista?

La griglia del posticipato finale di stagione IGTC sarà piuttosto scarna, ma non meno combattuta: Audi e Ferrari si contendono il titolo Costruttori e Piloti, e a quest’ultimo si unisce anche la scommessa Mercedes. Saranno 14 le vetture in pista: ecco chi si gioca la vittoria. Kyalami entry list

kyalami entry list

La sfida Ferrari

C’è stato un cambiamento tardivo alla entry list della 9 ore di Kyalami, dopo la decisione della Ferrari di dividere parzialmente i suoi piloti leader del campionato Come Ledogar, Nicklas Nielsen e Alessandro Pier Guidi per il finale di stagione.

Il trio ha due punti di vantaggio su Patric Niederhauser, Markus Winkelhock e Christopher Haase dell’Audi, mentre Timur Boguslavskiy (Mercedes-AMG) è l’unico altro contendente al titolo, 13 punti più indietro.

Audi precedentemente aveva optato per dividere Haase da Niederhauer e Winkelhock per raddoppiare le sue possibilità di ribaltare il vantaggio di due punti della Ferrari. Ora Maranello ha seguito l’esempio spostando Nielsen dalla AF Corse – Francorchamps Motors alla 488 GT3 #71. Miguel Molina, che doveva condividere l’auto con Antonio Fuoco e Alessio Rovera, ora si unisce a Ledogar e Pier Guidi a bordo della #51.

Intercontinental GT Challenge | Anteprima e orari della 9 Ore di Kyalami

Audi insegue e difende kyalami entry list

La vittoria alla 8 ore di Indianapolis ha lasciato Audi con un vantaggio quasi inattaccabile nel campionato costruttori. Infatti, anche una doppietta per la Ferrari non sarebbe sufficiente per superare Ingolstadt se solo una delle sue quattro vetture tedesche finisse sesta o più in alto.

L’attuale vantaggio di 36 punti lascia certamente Audi come favorita per vincere un quarto campionato costruttori IGTC, nonché il suo primo dal 2018. Ma la possibilità di raddoppiare dipende dalle prestazioni individuali di ogni equipaggio Pro: entrambi i presentano almeno un contendente al titolo piloti.

Il due volte vicecampione IGTC Christopher Haase si dirige verso il finale di stagione a pari punti con Patric Niederhauser e il campione 2017 Markus Winkelhock, dopo che il trio ha rivendicato la vittoria insieme a Indy. Si trovano solo due punti dietro il trio di testa della Ferrari, ma sono stati parzialmente divisi per aumentare le possibilità dell’Audi. Così, Winkelhock e Niederhauser rimangono alla Sainteloc dove sono affiancati dal beniamino di casa Kelvin van der Linde, mentre Haase ha Charles Weerts e Dries Vanthoor per compagni al Team WRT.

Mercedes punta su Timur

Mercedes-AMG non può il titolo costruttori di quest’anno, ma può sperare in Timur Boguslavskiy per il titolo piloti,. condividendo la vettura di AKKA ASP con i factory driver Jules Gounon e Raffaele Marciello. Quest’ultimo è arrivato secondo a Indy insieme al russo che insegue il titolo.

Kenny Habul, Martin Konrad e Mikael Grenier di SunEnergy1 completano le candidature IGTC di Mercedes-AMG. Questa squadra è in competizione per gli onori della classe Pro-Am dell’evento contro High Class Racing, nonché per i punti IGTC Pro-Am Challenge. nel tentativo di superare gli attuali leader Inception Racing, i cui impegni di Daytona gli hanno impedito di partecipare a Kyalami.

La entry list completa per l’evento è reperibile qui. Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza. Coordino la redazione Endurance e GT, spesso direttamente dalla pista.