International GT Open: una miniera di possibilità

Siamo giunti al quarto ed ultimo appuntamento della nostra mini-rubrica. Oggi, dopo aver toccato le varie articolazioni delle competizioni GT nel mondo, ci soffermiamo su una categoria che mostra due facce: da un lato rappresenta un importante trampolino di lancio per i piloti esordienti o meno conosciuti; dall’altro è una soluzione per quei piloti che hanno già dato il massimo in altre categorie e cercano un buon compromesso per continuare a correre, ma senza pressioni troppo forti. Stiamo parlando dell’International GT Open.

foto: gtopen.net

Il GT Open, nato in Spagna e inizialmente riservato a piloti iberici,;vanta ora molti driver italiani che, tra l’altro, nella categoria se la cavano molto bene. Per parlare dei piloti che vi sono approdati dopo una carriera in altre competizioni basti pensare,;per esempio, ad Andrea Montermini o, per uscire dal panorama italiano, a Miguel Ramos. Alcuni nomi emergenti, invece,;sono quelli di Giacomo Altoè (che in ogni caso, alla tenera età di 19 anni vanta già un titolo italiano,;uno europeo e uno mondiale), Alessio Rovera, Enrique Chaves e Beitske Visser.

L’attenzione peraltro riservata alle pari opportunità è significativa nel campionato: la griglia vede diversi piloti di sesso femminile competere ad alti livelli e conquistare podi sin dagli albori. La serie ha visto le donne in lizza fin dai primi anni del 2006-07,;grazie a Sandra van der Sloot e Catherine Desbruères,;che hanno raggiunto i podi di classe, ma ha poi registrato solo sporadiche apparizioni,;grazie a Suzanne Weidt, Michelle Gatting e, negli anni più recenti, Anna Rathe e Gosia Rdest,;quest’ultima diventata quest’anno anche pilota della W Series. La stessa Visser, che ha appena concluso la sua stagione nella W Series al secondo posto,;ha nel GT Open conquistato il suo primo podio alla prima gara, in Austria, dimostrando il suo talento di factory driver BMW.

Dal punto di vista economico,;i numeri del GT Open sono degni di nota e presentano una realtà che si attesta come investimento sicuro per squadre, costruttori e piloti. Prima serie al mondo ad adottare un sistema handicap come BoP, riducendo di molto i costi di gestione della categoria,;il mantenimento della flotta GT3 è decisamente conveniente a fronte di un indotto complessivo pari a oltre 60 milioni di euro.

Quest’anno si sta disputando la quattordicesima edizione del campionato. Gli appuntamenti, sette in tutto, toccano circuiti che gli appassionati della classe regina delle monoposto conoscono bene: Paul Ricard, Hockenheim, Spa, Red Bull Ring, Silverstone, Barcellona e, dulcis in fundo, Monza. E questo, forse, potrebbe essere un incentivo per i meno interessati ad avvicinarsi al mondo del GT Open. Sì, perché come abbiamo già potuto constatare negli appuntamenti precedenti,;anche questa categoria non gode di una copertura mediatica invidiabile: nel nostro Paese è raro trovare una pubblicazione che tratti esaustivamente le competizioni GT Open, per non parlare di copertura televisiva. Il più delle volte le gare possono essere seguite in diretta solo dal canale YouTube dell’associazione e ciò, naturalmente, impatta negativamente sulla visibilità della categoria.

In conclusione, il GT Open rappresenta sicuramente un pozzo di possibilità sotto diversi punti di vista: in primo luogo è un ottimo trampolino per giovani talenti, molti dei quali sognano l’endurance ad alti livelli. Secondariamente, con la giusta attenzione che i media potrebbero riservare alle gare,;anche sul fronte economico – d’intrattenimento la categoria godrebbe di un riguardo ancor maggiore e, chissà, potrebbe far appassionare coloro per cui il GT Open è ancora un estraneo.

GT italiano: cause e rimedi per la situazione attuale

Condividi
e

Studentessa di lingue e comunicazione con una grande passione per il motorsport. Un giorno sogno di far parte di questo mondo.

Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

F1 | Anteprima GP Singapore – Red Bull, Verstappen: “Puntiamo al massimo dei punti”

Max Verstappen ed Alex Albon sono pronti ad accogliere la sfida che gli si presenterà sul circuito di Marina Bay…

4 minuti fa

Formula E | Geox Dragon completa la squadra con Nico Müller!

Per la sesta stagione del campionato di Formula E, anche Geox Dragon completa e ufficializza la propria line-up. Ad affiancare…

2 ore fa

F1 | Anteprima GP Singapore – Toto Wolff: “Circuito impegnativo per piloti e vetture”

Il team principal e CEO di Mercedes-AMG F1 non nasconde la delusione per le ultime due gare sfuggite per un…

5 ore fa

F1 | Ferrari e il “NO” ai Regolamenti 2021 – Binotto: “Vi spiego quali sono le vere priorità”

Manca poco più di un mese alla deadline per l'ufficializzazione dei Regolamenti della stagione 2021 di Formula 1, ma i…

13 ore fa

F1 | La Zandvoort del 2020: pista più larga e banking da 17°!

A meno di otto mesi dall'ingresso di Zandvoort nel mondiale di F1 del 2020 trapelano le novità al tracciato: piano…

15 ore fa

Formula E | Da Costa: “Non potevo dire di no”, Vergne: “Sarà bello lavorare con lui”.

Il team DS Techeetah ha ufficializzato l'imminente arrivo di Antonio Felix Da Costa in nero e oro. Il portoghese ha…

15 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.