Formula 1Interviste

F1 | GP Bahrain, Leclerc secondo ma “non contento con il team per la scelta in Q1”

Intervistato al termine delle qualifiche in Bahrain, Charles Leclerc si è detto deluso per la pole sfumata, nonostante scatterà in prima fila domani

Tra una polemica extra pista e l’altra, la prima pole della stagione 2024 è stata assegnata, con il solito Max Verstappen che, nonostante abbia sudato non poco in tutti e tre i tagli di qualifica, scatterà per la trentatreesima volta davanti a tutti. Al suo fianco ci sarà ancora una volta Charles Leclerc, il quale, nonostante l’ottima posizione di partenza, si è detto un po’ deluso per la pole sfumata, con il monegasco che non è stato perfetto nell’ultimissimo tentativo.

Leclerc qualifiche GP Bahrain
Leclerc si è detto deluso per la pole sfumata al termine delle qualifiche in Bahrain © Ferrari

Leclerc in prima fila ma non totalmente soddisfatto

”Sono un pochino deluso”, esordisce a caldo il monegasco al termine del Q3. ”Abbiamo fatto delle buone qualifiche. È stato un weekend complicato fino ad ora. Abbiamo cercato diverse cose nelle prove libere, e poi ho trovato la condizione ideale in qualifica”.

“Non sono contento con il team per la scelta che ha fatto nel Q1. Non dovevamo usare due set di soft. Ci siamo rovinati il Q3 così e la possibilità di andare in pole. Purtroppo abbiamo dovuto montare due set di soft, che ha compromesso il Q3, però è stato un buon inizio di stagione”.

Ciononostante, Leclerc ha sottolineato i miglioramenti rispetto al 2023: ”Siamo in una posizione migliore rispetto allo scroso anno e questo è positivo. Ora dobbiamo vedere il passo gara domani”.

Il monegasco non è riuscito a mettere insieme il giro perfetto nell’ultimo taglio, con l’1.29.165 fatto segnare nel Q2 che sarebbe stato sufficiente per strappare la pole a Verstappen:‘Nel Q2 credo di aver fatto un giro migliore rispetto a quello che ho fatto nel Q3”.


Leggi anche: F1 | FIA e Formula 1 in riunione in Bahrain per discutere dello scandalo Horner


”Abbiamo perso un po’ di ritmo con il set usato nel Q3. Poi ho dovuto riadattarmi alla gomma nuova e lì ho perso qualcosa, però nel complesso è una qualifica positiva”.

Infine, una previsione per la gara di domani, che si preannuncia molto meno scontata della vigilia: ”Ho fiducia che abbiamo fatto un passo avanti, però dobbiamo aspettare e vedere domani quanto sia grande”.

”Noi pensiamo che la Red Bull sia ancora comunque davanti con un buon margine, almeno in gara. Vedremo, se ci saranno opportunità io ovviamente attaccherò, e vedremo come andrà”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter