Formula 1Interviste

F1 | Grande entusiasmo per Hamilton in Ferrari, ma Trulli va controcorrente

Nonostante il grande entusiasmo per l’ufficialità di Lewis Hamilton in Ferrari, Jarno Trulli crede che l’operazione andrà più a vantaggio del britannico che della scuderia

Incredibile ma vero: nel 2025 i tifosi Ferrari potranno godersi la coppia Leclerc-Hamilton. Un affare che è stato già definito (giustamente) come il colpo del secolo. Mai prima d’ora Ferrari aveva ingaggiato un pilota con un palmares del genere, e nonostante l’età, Lewis è chiaramente ancora un forte contendente al titolo. Nonostante il grande entusiasmo per l’ufficialità, però, Jarno Trulli ha analizzato l’affare da un punto di vista differente.

Hamilton Trulli Ferrari
Grande entusiasmo per Hamilton in Ferrari, ma Trulli va controcorrente © Mercedes

Hamilton in Ferrari: un win-win per entrambe le parti?

 “Hamilton realizza un sogno, a quarant’anni: correrà per la Ferrari e quello che doveva vincere comunque l’ha già vinto”, ha affermato l’ex pilota di Pescara in un’intervista concessa a Repubblica. ”Maranello ha altre priorità: conquistare titoli. Per me l’operazione fa più bene a Lewis che alla Ferrari”.

Un punto di vista legittimo quello di Trulli, con il forte rischio che una figura decisamente ingombrante come quella di Hamilton possa oscurare il marchio Ferrari. Ciononostante, l’operazione resta comunque superlativa ed è destinata a restare nella storia non solo della Formula 1 ma dello sport a 360 gradi.

Proseguendo con la disamina, Trulli ha analizzato l’arrivo di Hamilton anche dalla prospettiva di Charles Leclerc, che nel 2025 sarà costretto a ritrovarsi un sette volte campione del mondo come compagno di squadra: “Per Charles è un bonus. In Formula Uno devi dimostrare di essere all’altezza. O vinci oppure hai un compagno di scuderia forte e non perdi il confronto con lui”.


Leggi anche: F1 | Hamilton in Ferrari: anche Montezemolo commenta il colpo del secolo


”Allora potete dire: ”Facciamo il massimo, se i risultati non arrivano la responsabilità non è nostra’. Se Hamilton andrà più veloce di Leclerc, vorrà dire per tutti che Charles non è quel fenomeno che pensavamo”.

La volontà di Ferrari per i prossimi è abbastanza chiara: puntare su due punte, e di primo pelo. Far coesistere due fuoriclasse come Leclerc e Hamilton sarà tutt’altro che semplice, ma se c’è qualcuno che sta dimostrando di poter tenere in piedi la baracca alla grande, quello è proprio Fred Vasseur, che conosce benissimo e stravede per entrambi.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter