Formula 1Interviste

F1 | Trulli elegge un candidato a sorpresa per il titolo 2024

Jarno Trulli scommette su George Russell come possibile sfidante di Max Verstappen per il titolo 2024, nonostante l’inglese sia reduce da una stagione sottotono rispetto al compagno di squadra

Manca poco più di un mese all’inizio della prossima stagione, e arrivano i primi pronostici su ciò che vedremo in pista nel 2024. Assodata la superiorità del binomio Verstappen-Red Bull, resta da capire se potrà esserci qualcuno che darà perlomeno del filo da torcere all’olandese, che nello scorso campionato è sembrato semplicemente inarrestabile. Jarno Trulli, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, non vede nessun pilota che potrebbe spodestare il tre volte campione del mondo, tranne uno.

Trulli Russell Verstappen Red Bull Mercedes titolo 2024
Trulli elegge Russell come sfidante di Verstappen per il titolo 2024 © Mercedes

Trulli punta su Russell

”L’outsider inatteso per il Mondiale potrebbe essere George Russell, se la Mercedes tornerà a essere competitiva e in grado di sfidare la Red Bull”, ha dichiarato l’ex pilota Minardi, Prost, Jordan, Renault, Toyota e Lotus.

Un nome sicuramente inaspettato, vedendo la classifica piloti della passata stagione. Il giovane pilota Mercedes ha infatti concluso il mondiale solamente all’ottavo posto, staccato di ben 59 lunghezze dal compagno di squadra Lewis Hamilton, che ha invece terminato solamente alle spalle delle due Red Bull.

A pesare sulla stagione di Russell è stato anche il grave errore all’ultimo giro del GP di Singapore, quando l’inglese ha cestinato le possibilità di vittoria contro le barriere, tornando a casa con uno zero anzichè accontentarsi del secondo posto.

Tra gli altri possibili nomi che potrebbero stupire nel prossimo campionato, Trulli ha menzionato anche i due McLaren, che nel 2023 si sono resi grandi protagonisti sopratutto nella seconda parte di stagione: “Come sorpresa dico Oscar Piastri, perché ha una McLaren potenzialmente competitiva e potrebbe confermare il suo talento dopo una stagione di esordio molto positiva”.


Leggi anche: F1 | Perché Haas ha preferito puntare su Komatsu anziché su Binotto o Szafnauer?


“Se la macchina sarà all’altezza, potremmo abituarci a trovarlo spesso sul podio. Oggi è difficile giudicare un giovane nelle categorie minori, ci sono troppi fattori che influenzano le prestazioni. La vera prova del nove sarà solo quando arriverà in F1″.

“L’australiano ha mostrato ottime qualità. È veloce e abbastanza costante. Per poterlo valutare ancora meglio, bisognerebbe vederlo lottare con i migliori. Il confronto in squadra con un pilota già affermato come Lando Norris sarà sicuramente stimolante”.

McLaren e Mercedes sono le due scuderie, insieme a Ferrari, sulle quali vengono riposte le maggiori aspettative in ottica 2024. Se la scuderia di Woking è chiamata a confermare quanto di buono ottenuto con la MCL-60, il team di Brackley e di Maranello dovranno riscattare un’annata deludente, anche se detronizzare Verstappen sarà compito duro per chiunque.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter