Jean Todt: “Lasciate Mick Schumacher in pace”

Il presidente FIA Jean Todt invita tutti i fanatici del motorsport a non mettere troppe pressioni su Mick Schumacher, al fine di non compromettere la sua carriera. mick schumacher todt

Mick Schumacher

Il diciannovenne, campione della Formula 3 Europea, è da sempre centro di attenzioni da parte dei media e del pubblico, poiché è il figlio del 7 volte campione del mondo Michael Schumacher.

Todt, che era a capo della Ferrari quando il padre di Mick vinse 5 dei suoi 7 titoli con loro, ha descritto il giovane come “un semplice, onesto, leale, bravo ragazzo” ai microfoni di Race Fans, in occasione della prima giornata del Salone di Ginevra.

“Non è per nulla viziato, a differenza di quanto si possa pensare, dato l’ambiente da cui proviene”, ha aggiunto.

Quest’anno Mick Schumacher correrà in Formula 2 con il team Prema. Secondo Todt, il ragazzo avrà bisogno di tranquillità:

“Sono molto contento per lui. Lo conosco da quando era un bambino, tengo molto a lui e ha un gran carattere. E dobbiamo lasciarlo in pace.”

Todt ha poi raccontato di quando Michael andava a trovarlo e portava i suoi bambini, aggiungendo una curiosità: Mick si divertiva a rincorrere i polli per il giardino.

“Sta dimostrando di essere un pilota talentuoso. In aggiunta è davvero un bravo ragazzo, molto umile e molto educato. Continuerò a seguirlo da vicino, come ho sempre fatto.”

Formula E | Ufficiale: la Formula E torna a Londra nel 2020

Lascia un voto

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.