Kia Niro: il dinamismo di uno spirito giovane

Kia presenta la seconda generazione della Niro: un crossover dinamico e giovanile che ricalca le linee del suo predecessore, il prototipo Habaniro

Kia Niro

Kia, presenta la nuova Niro in occasione del Salone di Seul 2021 una crossover che arriverà a giugno 2022 . La seconda generazione di questa vettura, cambia spirito rispetto alla precedente inserendosi perfettamente nel periodo di forte rinnovamento della gamma coreana. Come vi avevamo già preannunciato la principale fonte di ispirazione della Niro è l’Habaniro Concept, prototipo presentato al  New York Auto Show 2019. Ciò che la differenzia dal prototipo è un design più deciso, con linee nette. Nella carrozzeria spicca il montante posteriore e la “tiger face”.

Nella parte anteriore i fanali e le luci diurne sono a led  e formate da linee geometriche che le danno uno sguardo futuristico. Spostando l’attenzione sul posteriore risulta originale la coda, incastonata tra le due luci verticali che si fondono con il montante. Nell’abitacolo si respira aria di modernità, con la quasi eliminazione dei tasti fisici sostituiti da comandi touch. I progettisti per ricavare maggior spazio per gli occupanti hanno realizzato dei sedili di dimensioni contenute senza però rinunciare al comfort. La plancia è abbellita da un cruscotto digitale nel quale si trovano integrati gli schermi della strumentazione e del sistema infotainment.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Attenzione all’ambiente

Forte l’impegno di Kia nella progettazione di questa vettura cercando di guardare alla sostenibilità. Sono stati utilizzati materiali “green” : dal rivestimento del padiglione  realizzato con carta da parati riciclata, ai sedili in biio-poliuretano con Tencel ricavato da foglie di eucalipto.  Per i pannelli delle portiere hanno utilizzato vernice priva di BTX (sostanza composta da benzene, toluene, e isomeri di xilene).

Non si hanno ancora certezze sulle specifiche della Kia Niro. La casa coreana ha però confermato che sarà disponibile con propulsori HEV ( full hybrid), PHEV (plug-in hybrid) ed elettrico.  Una delle principali novità riguarderà l’ibrida plug-in, ed è la  “Greenzone Drive Mode”. Questa è una funzionalità che opera quando si guida in zone residenziali o in prossimità di scuole e ospedali. L’auto grazie alle informazioni del sistema di navigazione e ai dati della cronologia di guida passa automaticamente dalla modalità ibrida all’elettrica.

Leggi anche: Kia EV9 Concept, il suv rivoluzionario a Los Angeles

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale