La GP3 riparte: ART prima forza al Paul Ricard

Dopo un 2017 dominato dal Team ART GP, il campionato GP3 ritorna in pista con la prima sessione di test pre-season 2018, e lo fa al Paul Ricard, tracciato francese che ospiterà il secondo round della stagione.
Foto: Gp3 Series

La scuderia francese ha messo subito in chiaro la volontà di ripetere una stagione trionfante,;conclusasi con 4 piloti nelle prime 4 posizioni della classifica Piloti e l’ovvio trofeo Costruttori. Dopo una prima giornata quasi totalmente bagnata, i team hanno potuto oggi usufruire di un tracciato asciutto per testare le proprie vetture fino a metà pomeriggio,;quando la pioggia è tornata. ART si è messa indiscutibilmente davanti sia al mattino che al pomeriggio,;trovando nel francese Hubert e nel pilota della Ferrari Driver Academy, Callum Ilott, i mattatori della giornata. I due sono stati gli unici a rompere il muro dell’1.49, girando rispettivamente in 1:48.674 e 1:48.761. Leggermente più attardati Mazepin (1:49.180) e Hughes (1:49.326).

Degne di nota le prestazioni dei due portabandiera italiani: il pilota del Team Campos, Leonardo Pulcini,;è stato il più veloce dei non-ART con 1:49.051, mentre Alessio Lorandi, sul sedile Trident, ha chiuso con un personal best di 1:49.434. Anche l’unica ragazza presente sulla griglia, Tatiana Calderon, è riuscita a farsi sentire, girando in 1:49.209. Fatica invece uno dei protagonisti della passata stagione, Giuliano Alesi: solo tredicesimo,;il figlio di Jean Alesi nonchè pilota FDA non è riuscito a migliorare il suo 1:49.8.

La GP3 si ridà appuntamento con i test a Jerez de la Frontera, dove effettuerà altre due giornate di prove il 14 e 15 marzo.