La rubrica del lunedì | Costanza

Torna ‘La rubrica del lunedì’. Ogni settimana commenteremo il weekend appena trascorso concentrandoci su un qualcosa di particolare. La prestazione di Carlos Sainz al GP d’Austria dimostra ancora una volta la costanza di un pilota arrivato in Ferrari per sostiture Vettel sotto lo scetticismo di alcuni Tifosi. Costanza.

sainz vettel
Foto: uknown

Maggio 2020. Carlos Sainz viene annunciato come nuovo pilota Ferrari al posto di Sebastian Vettel. Una scelta arrivata in un momento storico particolare. Nel mezzo di una pandemia che ha stravolto tutto e tutti. Alla vigilia della ripartenza di una stagione interrotta subito prima di iniziare. Una scelta arrivata sotto lo scetticismo di alcuni Tifosi che al suo posto avrebbero preferito un Daniel Ricciardo visto come un pilota più esperto.

Dal suo arrivo a Maranello, Sainz ha dimostrato di saper cucirsi addosso lo stile Ferrari. Da subito coinvolto in un progetto, quello della SF21, che arrivava dopo l’anno peggiore della storia recente del Cavallino. Da subito veloce nel confronto con un pilota come Charles Leclerc. Le sue prestazioni nel doppio weekend austriaco hanno ribadito una costanza tratto caratterizzante della sua carriera. Uno dei migliori piloti in griglia nella gestione gara, capace di rimontare nonostante qualifiche non all’altezza.


Leggi anche: La rubrica del luendì | Amaro in bocca


Suo il primo, e finora unico, podio della Rossa, in una Montecarlo dove avrebbe potuto probabilmente lottare anche per la vittoria. Le prestazioni di Carlos Sainz in questa prima parte della sua avventura in Ferrari hanno cancellato quello scetticismo che ne avevano accompagnato l’arrivo. Con costanza e determinazione.

Seguici anche su Instagram

Tutti gli articoli della rubrica: ‘La rubrica del lunedì’