La rubrica del lunedì | Da Spielberg ad Abu Dhabi

Torna ‘La rubrica del lunedì’. Ogni settimana commenteremo il weekend appena trascorso concentrandoci su un qualcosa di particolare. Stagione Formula 1 2020 archiviata definitivamente. Da Spielberg ad Abu Dhabi.

Formula 1 2020
Foto: pinterest

Da Spielberg ad Abu Dhabi. Dall’Austria agli Emirati Arabi. Sei mesi dopo la gara iniziale al Red Bull Ring la Formula 1 archivia definitivamente la stagione 2020. Una stagione strana, unica. Strana per la situazione globale in cui è avvenuta. Unica perché in Formula 1 ogni anno, si sa, è una storia a sé. A Marzo, dopo l’annullamento del GP di Melbourne, sembrava impossibile immaginare che potesse esserci un campionato composto da quasi venti gare. In questo FIA e Liberty Media sono state perfette, riuscendo ad incastrare una serie di pezzi che sono andati a formare un puzzle, quello del calendario, per certi versi magnifico. La fortuna nella sfortuna verrebbe da dire. Sì, perché senza il Coronavirus sarebbe stato probabilmente impossibile vedere le monoposto a Portimao così come al Mugello, per non parlare di Imola.

Sei mesi dopo scende definitivamente il sipario sulla Formula 1 e su questo 2020 che di positivo ha avuto ben poco. È stata la stagione dei record di Hamilton e della Mercedes, delle difficoltà della Ferrari, della rinascita per la Renault, la stagione degli addii. Dopo sei mesi di gare (quasi) ininterrotte è già tempo di pensare al 2021. Sarebbe dovuto essere l’anno delle grandi rivoluzioni tecniche. Sarà una versione aggiornata del 2020, con monoposto pressoché identiche alle precedenti. L’incognita sarà rappresentata dai piloti in griglia. Sarà il primo anno di Sainz in Ferrari, di Vettel in Aston Martin, la prima di Mazepin e Schumacher in Formula 1 con Haas, la prima di Perez in Red Bull e Ricciardo in McLaren. Sarà la stagione del ritorno di Fernando Alonso nel paddock. Lo spagnolo tornerà a guidare quella Renault che lo ha reso grande, con l’entusiasmo di un rookie e l’esperienza di un veterano.

Il 2021 insomma ha tutti i presupposti per far divertire, con la speranza che i tifosi possano essere di nuovo sulle tribune. Sei mesi dopo la prima gara la Formula 1 archivia definitivamente il capitolo 2020. Da Spielberg ad Abu Dhabi.

Seguici anche su Instagram

Tutti gli articoli della rubrica: ‘La rubrica del lunedì’

La rubrica del lunedì | Il treno dei desideri