La rubrica del lunedì | Fortino d’Argento

Torna ‘La rubrica del lunedì’. Ogni settimana commenteremo il weekend appena trascorso concentrandoci su un qualcosa di particolare. La Formula 1 torna a Sochi per il GP di Russia, su una pista storicamente filo-Mercedes. Fortino d’Argento.

formula 1 gp sochi
Foto: unknown

Una domenica di pausa dopo le tre gare consecutive che hanno dato il via alla seconda parte di stagione. Una settimana di pausa dopo il contatto di Monza che potrebbe aver influito sulla lotta Mondiale. Un fine settimana di pausa che ci porta verso il ritorno della Formula 1 a Sochi per il GP di Russia.

Il Circus torna su una pista storicamente filo-Mercedes. Una pista che dal suo ritorno nel calendario nel 2014 si è trasformata sempre più in un fortino per il team guidato da Toto Wolff. Sette vittorie in sette anni. Quattro successi per Lewis Hamilton, due per Valtteri Bottas e uno per Nico Rosberg.


Leggi anche: La rubrica del lunedì | Sempre speciale


In una stagione così equilibrata come questa, quella di Sochi potrebbe rappresentare la svolta per una Mercedes e un Lewis Hamilton costretti ad inseguire Max Verstappen. Cinque punti di vantaggio per l’olandese sul sette volte campione del Mondo, diciotto quelli che separano Horner da Wolff.

Erano anni che non si vedeva un Mondiale così combattuto. Non tra due scuderie diverse, almeno. Una rivalità che ha tutti i presupposti per entrare negli annali del motorsport. Due piloti così diversi ma così uguali. Un pluricampione del Mondo e un giovane talento che campione lo diventerà. Da Monza a Sochi. Dal contatto alla Prima Variante alla Russia, fortino Mercedes.

Seguici anche su Instagram

Tutti gli articoli della rubrica: ‘La rubrica del lunedì’