Pubblicato il 29 Marzo, 2021 alle 11:32

La rubrica del lunedì | Giù il sipario

Torna ‘La rubrica del lunedì. Ogni settimana commenteremo il weekend appena trascorso concentrandoci su un qualcosa di particolare. Al GP del Bahrain vince il solito Lewis Hamilton, dopo un bel duello con Verstappen. Giù il sipario.

Foto: infomotori

Dopo più di tre mesi dall’ultima gara del 2020 è ripartita la Formula 1. Non il solito inizio. Non c’erano il caldo e l’alba australiani a far da palcoscenico per la prima del 2021. C’era il GP del Bahrain, con il suo deserto e quel circuito illuminato, storicamente sede di duelli avvincenti, come quello tra Hamilton e Rosberg, e di grandi colpi di scena come la rottura del motore che tolse la vittoria a Charles Leclerc nell’ormai lontano 2019. Anche questa volta la gara ha saputo emozionare. Già dai test si era capito che quella iniziata ieri potrebbe essere una delle più belle stagioni degli ultimi anni. Sì, perché anche se da un lato la lotta per il Mondiale sembra poter essere nient’altro che una corsa a due, dall’altro c’è un gruppo molto equilibrato pronto a lottare per il terzo posto.

Red Bull e Mercedes sembrano essere di un livello leggermente superiore rispetto agli altri. Già dalla prima gara abbiamo potuto ammirare un gran bel duello, giocato non solo in pista ma anche ai box. Mercedes, o meglio Lewis Hamilton, si è dimostrata ancora una volta regina della gestione gomme, fattore che le ha permesso di portare a casa la vittoria, nonostante forse sia ancora un po’ indietro rispetto alla RB16-B. Vittoria numero novantasei in carriera che lo consacra ancora di più nell’Olimpo dei grandi.

c

Molto agguerrita anche la corsa al ruolo di terza forza. Ferrari e McLaren hanno dimostrato di poter essere molto vicine, con una Rossa più performante in qualifica e leggermente indietro in termini di passo gara rispetto a Norris e Ricciardo. Un po’ in ombra Aston Martin e AlphaTauri che, a causa di problemi in qualifica o nei primi giri, non hanno potuto esprimere tutto quello che è il loro potenziale.

Dopo tre mesi è tornata la Formula 1. Non c’era il caldo australiano a far da teatro alla prima gara dell’anno ma un GP del Bahrain che ha saputo emozionare come sempre grazie anche a duelli avvincenti come quello tra Hamilton e Verstappen. L’ha spuntata, ancora una volta, il sette volte campione del Mondo ma i presupposti per una stagione combattuta ci sono tutti. Giù il sipario, si va in scena.

Seguici anche su Instagram

Disqus Comments Loading...