La rubrica del lunedì | Il weekend delle prime volte

Torna ‘La rubrica del lunedì’. Ogni settimana commenteremo il weekend appena trascorso, concentrandoci su un qualcosa di particolare. Un GP del Mugello imprevedibile, tra ritiri e bandiere rosse. Il weekend delle prime volte, di quelle che non scordi mai.

GP Mugello
Foto: DirettaF1

Dicono che la prima volta non si scorda mai e onestamente credo sia più che vero. È stato per certi versi il weekend delle prime volte, di quelle che non scordi mai. Sono poco più di duecento i chilometri che dividono il Mugello da Milano da un lato e da Misano dall’altro. Dal GP del Mugello a Milano, passando per Misano. Il weekend delle prime volte.

Nel circuito toscano è andato in scena il primo GP di Formula 1 al Mugello della storia, un Gran Premio pazzo e pazzesco allo stesso tempo. Tra ritiri, Safety Car, bandiere rosse e penalità questa stagione sembra essere una lontana parente di quella “Formula noia” tanto criticata lo scorso anno. Alla fine il copione è più o meno lo stesso da ormai sette anni, con i due Mercedes a giocarsi la vittoria e con tutti gli altri dietro a lottare per il podio. Nel giorno del ritorno dei tifosi in tribuna, a spuntarla sul compagno di squadra è ancora Lewis Hamilton, sempre più vicino al record di vittorie di Schumacher. Dietro i due alfieri Mercedes la Red Bull di Albon, finalmente. Il giovane pilota tailandese l’aveva sfiorato più e più volte quel terzo gradino dalla sua promozione come compagno di Max Verstappen. Dal Brasile all’Austria fino ad arrivare al GP del Mugello, dove si è preso finalmente un podio che sa tanto di boccata d’ossigeno, viste le tante critiche ricevute ultimamente.

cc

Nella terra delle moto è stata la prima volta, seppur diversa, per due ragazzi. Nel primo dei due Gran Premi di Misano, Franco Morbidelli ha centrato la sua prima vittoria in classe regina mentre “Pecco” Bagnaia è riuscito a salire per la prima volta in carriera sul podio. Un’emozione unica per loro visto che sono cresciuti nell’Academy nei pressi di Misano. Ed è stata la domenica delle prime volte anche per me. Primo weekend da universitario in quella Milano sede lo scorso anno della festa per il novantesimo anniversario dalla fondazione della Scuderia Ferrari.

Arriva una settimana di pausa, almeno per il Circus della Formula 1. Sette giorni in cui analizzare i dati, (cercare di) capire gli errori e trovare soluzioni in vista dell’ultima parte di stagione. Sette giorni in cui pensare al fine settimana appena trascorso, il weekend delle prime volte.

Seguici anche su Instagram

 Tutti gli articoli della rubrica: ‘La rubrica del lunedì’

F1 | Binotto: “Bisogna fare qualcosa, non è scontato uscire da questa situazione”