La rubrica del lunedì | Inferno arancione

Torna ‘La rubrica del lunedì’. Ogni settimana commenteremo il weekend appena trascorso concentrandoci su un qualcosa di particolare. Al GP di Olanda vince un Max Verstappen che ha dominato l’intero weekend di Zandvoort. Inferno arancione.

gp olanda verstappen
Foto: unknown

Una delle migliori sorprese di questa stagione fino ad ora. Un GP di Olanda vinto dominando da un Max Verstappen in grado di gestire al meglio la pressione di essere il grande favorito. Le migliaia di tifosi ‘orange’ sulle tribune hanno animato l’intero fine settimana, riportandoci con la mente alla Formula 1 pre-Covid. Una cornice perfetta per uno dei momenti chiave di questa stagione quella di Zandvoort. Inferno arancione.

Lo scorso anno il Circus era stato costretto a saltare l’appuntamento olandese per la situazione sanitaria legata alla pandemia. Quest’anno, a trentasei anni dall’ultima volta, il GP di Olanda è tornato a far parte del calendario del Mondiale, in una stagione in cui il beniamino di casa è in piena lotta per il titolo. Dopo la (non) gara di Spa, c’era grande attesa per il duello con Hamilton. L’ha spuntata il giovane talento Red Bull che con questa vittoria torna in testa alla classifica prima dell’appuntamento di Monza.


Leggi anche: La rubrica del lunedì | Piove sul bagnato


Una Monza che sarà il teatro perfetto per un altro, l’ennesimo, atto di una lotta Mondiale che sembra poter durare fino a fine stagione. Una Monza che vedrà il ritorno dei Tifosi, con una Ferrari costretta a portare a casa un’ottima prestazione. Lo scorso anno fu scritta una delle peggiori pagine della storia recente del Cavallino, con entrambe le vetture ritirate nelle prime fasi della gara. Una Monza che, come sempre, rappresenta uno degli appuntamenti più belli e attesi della stagione.

Da un inferno ad un altro. Da quello arancione di Zandvoort alla marea rossa di Monza. Dagli ‘orange’ ai Tifosi. Quattordicesimo capitolo su ventuno di una lotta Mondiale tutt’altro che scontata.

Seguici anche su Instagram

Tutti gli articoli della rubrica: ‘La rubrica del lunedì’