Pubblicato il 12 Aprile, 2021 alle 14:00

La rubrica del lunedì | Vecchia, cara Imola

Torna ‘La rubrica del lunedì’. Ogni settimana commenteremo il weekend appena trascorso concentrandoci su un qualcosa di particolare. Dopo due domeniche di pausa il GP di Imola segna il ritorno della F1 in uno dei circuiti che hanno fatto la storia del motorsport.

Foto: unknown

Due settimane dalla gara inaugurale. Due settimane dalla prima vittoria stagionale, la novantaseiesima in carriera, di Lewis Hamilton. Quindici giorni da quel duello con Verstappen che sembra poter essere una delle costanti di una stagione che si presenta più aperta di quanto si pensasse. Sì, perché lo slittamento del nuovo regolamento aveva fatto pensare a un 2021 ancora a tinte grigio-nere, con una Mercedes più che lanciata verso l’ennesimo trionfo consecutivo. I test prima e il GP del Bahrain poi hanno invece evidenziato una differenza di prestazioni molto più sottile del previsto. Se da un lato Mercedes e Red Bull sembrano essere destinate a una corsa a due per il primato assoluto, dall’altro la lotta al terzo posto potrebbe essere la più aperta degli ultimi anni. Ecco che il GP di Imola può rappresentare il definitivo banco di prova per i vari team di F1, pronti a capire il vero valore delle monoposto.

Il circuito italiano sarà infatti la prima occasione di vedere le nuove vetture su una pista diversa e tecnica. Dai lunghi rettilinei del Bahrain alle storiche curve di Imola. Dal caldo del deserto alla (possibile) pioggia dell’Emilia Romagna. Sarà interessante vedere se i grandi passi in avanti fatti da Ferrari in termini di potenza corrispondono anche a competitività su una pista fatta di curve e saliscendi. Sarà interessante vedere se tra Mercedes e Red Bull la differenza di prestazioni è davvero minima o se una è più avanti dell’altra. Gli ingredienti per un weekend appassionante ci sono tutti. Dopo due settimane di pausa con il GP di Imola torna la F1 e lo fa con una delle gare che hanno fatto la storia di questo sport.

Seguici anche su Instagram

Tutti gli articoli della rubrica: ‘La rubrica del lunedì’

Disqus Comments Loading...