Land Rover Defender: l’evoluzione dell’icona delle off-road

Settanta anni di storia per il Land Rover Defender, l’auto che dal 1948 ha scritto la storia dell’off-road. L’icona dei 4×4, nelle ultime generazioni, ha portato in strada(ma soprattutto fuori) una macchina nuova che non tradisce la sua discendenza.

foto: hdmotori

Land Rover Defender è la regina del fuori strada Britannico(ormai prodotto a Nitra in Slovacchia), che con la nuova generazione, mantiene le sue linee, squadrate con la coda tronca, reinterpretate in chiave moderna. Un mix perfetto che non teme né la sabbia, il fango e le rocce né la strada o i lunghi viaggi.

Il vecchio telaio a longheroni con carrozzeria separata, è stato sostituito da un telaio monoscocca in alluminio denominato D7x , derivato dalla piattaforma Jaguar-Land Rover utilizzata per vari modelli del gruppo (Discovery e la Range Rover Sport).

Caratteristici i fari a Led dal disegno tondo, la ruota di scorta appesa al portellone e i passaruota pronunciati: dettagli che sottolineano il l’anima di quest’auto. Un suv imponente: la 110 è lunga è lunga 5.018 mm, larga 2.105 e alta 1.967 mm, con un passo da 3.022 mm e la 90 è più corta di quasi mezzo metro ma con una linea di cintura alta e pochi spigoli vivi. La finestratura orizzontale, nella parte alta posteriore dell’abitacolo porta la firma delle Land Rover del passato.  Gli ammortizzatori pneumatici permettono di variare l’altezza dal suolo, con una posizione neutrale di 216 mm che può aumentare anche di 75 mm per migliorare la dinamicità in fuoristrada oppure diminuire  per favorire l’accesso e la discesa dal veicolo.

Interni

foto: gazzetta.it

Anche all’interno ci sono dettagli tipici di quest’auto iconica: dal maniglione davanti al passeggero, alla forma della consolle centrale alla pratica mensola porta oggetti che percorre la plancia. Tutto è interpretato in chiave moderna, con una grande attenzione all’ergonomia e alla qualità dei materiali.

Presenti due i display : uno sulla consolle centrale ed uno davanti al guidatore. Il sistema di infotainment Land Rover Pivi Pro dispone della tecnologia Software over the air per aggiornamenti da remoto. E’ possibile collegare due telefoni contemporaneamente con il bluetooth e sono anche disponibili Apple Car Play e Android Auto.

Guardando all’abitabilità questa può variare da cinque posti, a sei posti con il terzo passeggero nella fila anteriore sacrificando la zona bracciolo, oppure a sette posti con la terza fila che inevitabilmente limita la capacità del bagagliaio. In quest’ultimo caso la capacità di carico è di 231 litri, mentre in configurazione a cinque o a sei posti arriva a 1.031 litri , che salgono a 2.380 abbattendo la seconda fila.

Qualità d’eccellenza per un fuoristrada ed una macchina confortevole e sicura anche in autostrada.

Tecnologia

Mai come prima questo modello sfrutta tecnologie all’avanguardia. Sensori, telecamere e radar per affrontare ogni genere di percorso. Debutta il sistema Configurable Terrain Response, che consente di regolare sia  manualmente che automaticamente i dispositivi a seconda delle condizioni del fondo stradale. Presente anche il differenziale autobloccante centrale e posteriore, di grande aiuto nei passaggi più estremizzati.

Sistemi di assistenti alla guida Adas sono di livello due rendono la nuova Defender più confortevole nell’uso quotidiano. Presente il cruise control adattivo con speed limiter, il blind spot assist, il rear pre-collision monitor, la frenata d’emergenza, il rear traffic monitor, il traffic sign recognition  , il mantenimento della corsia e il driver condition monitor.

Versioni e disponibilà

Sono disponibili quattro motorizzazioni, due diesel (il D200 e il D240) e due benzina (il P300 e il P400, quest’ultimo con tecnologia mild hybrid).  La gamma è stata estesa con un ibrido plug-in e un 3.0 litri a gasolio mild hybrid.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli ed amante dei motori.