Lapo Elkann, grave incidente a Tel Aviv: “Ringrazio Dio per avermi ridato la vita”

Lapo Elkann è stato coinvolto in un brutto incidente stradale a Tel Aviv dieci giorni fa. Lapo è stato ricoverato subito in ospedale a Tel Aviv in codice rosso e in coma, per poi andare in Svizzera a proseguire le cure.

Lapo Elkann
Foto: Virgilio Motori

Grande spavento per Lapo Elkann, rimasto gravemente ferito in un incidente a Tel Aviv, in Israele. Secondo quanto raccontato dal Corriere della Sera, l’incidente sarebbe avvenuto alle ore 19 locali – ore 18 italiane – circa dieci giorni fa.

Tuttavia, la notizia è stata resa pubblica solo oggi giovedì 19 dicembre. Il fratello di John, presidente della Ferrari e del gruppo FCA, è stato ricoverato subito dopo l’incidente all’Assuta Hospital a Tel Aviv.

Le sue condizioni sono subito risultate molto gravi: Lapo era in coma ed in codice rosso. Non sono ancora chiare le dinamiche del crash, visto che l’imprenditore italiano ha perso conoscenza subito dopo l’impatto.

Fondatore della azienda produtttrice di occhiali Italia Indipendent, era di ritorno da Gerusalemme, capitale israeliana, nella quale si era recato per visitare il Muro del Pianto.

Le dichiarazioni dopo il trasferimento in Svizzera

In una videochiamata con il Corriere della Sera dalla clinica in Svizzera, Lapo Elkann ci ha tenuto a ringraziare Dio e i medici: “Voglio innanzitutto ringraziare Dio, e poi i medici israeliani e quelli europei. Voglio ringraziare Dio di avermi dato la possibilità di ridarmi la vita”.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

Elkann ha anche speso qualche parola per chi invece nella sua stanza d’ospedale non è riuscito a vincere la propria battaglia: “Voglio pregare per i ragazzi giovani che ho visto morire in Israele accanto a me nei letti delle emergenze dell’ospedale, gli amici che mi sono stati vicini, la mia famiglia”.

Infine, il nipote dell’avvocato Gianni Agnelli ha parlato dei suoi piani futuri: “Voglio dedicare il mio tempo, il mio cuore e risorse economiche a fare del bene occupandomi della mia Onlus, che non è un capriccio da bambino viziato. Umanamente Lapo Elkann non è come lo descrivono gli altri ma un uomo con il cuore aperto e che ha voglia di fare del bene. Con l’incidente ho capito che è questo il mio nuovo motto di vita”.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | Alfa Romeo non supera i crash test

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.