Lewis Hamilton in linea con la sua etica: venduta la Pagani Zonda

Lewis Hamilton vende la sua Pagani Zonda: tra etica e ricordi il campione britannico preferisce l’etica… da ora in poi solo ibride ed elettriche

Lewis Hamilton tra tutti i piloti  quello che più ha portato avanti campagne di sensibilizzazione su tematiche calde manifestando una forte attenzione nei confronti dell’ambiente. Il campione britannico ha affermato, coerentemente con il suo impegno nella lotta contro l’inquinamento, che le sue future auto saranno ibride ed elettriche. Ciò ha portato Hamilton ha “disfarsi” della sua Pagani Zonda 760 LH. Una vettura che lui stesso l’ha definita come una delle sue “auto preferite”,  maggiormente utilizzata per girare per le vie del Principato di Monaco.

La storia della Zonda 760 LH

La vettura del neo baronetto è un esemplare unico nel suo genere. La one- off è stata ordinata personalmente da Lewis ad Horacio Pagani. Particolare il viola della carrozzeria creato da una trama in fibra di carbonio. Quest’esemplare  si basa su un altro modello estremamente esclusivo, la 760, prodotta in soli 5 esemplari. Le differenze estetiche  con le altre versioni di Zonda sono una pinna centrale ispirata ai prototipi della 24 Ore di Le Mans e una presa d’aria integrata sopra il tetto derivata dalla Zonda Cinque.

Avrà sicuramente fatto divertire Hamilton considerando il 7.3 V12 aspirato da 760 CV con uno scatto da 0 a 100 km/h in meno di tre secondi e 350 km/h di velocità massima. Hamilton ha espressamente chiesto il cambio manuale spiegando che per lui l’automatico era un “cambio da lavoro”. Tra le strade di Monaco, nel 2015 è stata  protagonista di un piccolo incidente. Alle 3.30 dopo aver fatto festa Lewis finì contro un veicolo fermo che non fu scevro da critiche.  Conta solo 1.000 km percorsi dal 2014, ed  è stata venduta per una cifra che si avvicina ai 10 milioni di euro. Un vero affare considerando che il campione l’aveva acquistata per 1,4 milioni di euro. Certo, un piccolo gioiello esce dal garage di Lewis, che però verrà rimpiazzato dalla AMG One che sta per arrivargli.

Leggi anche: Lewis Hamilton, una collezione di auto da sogno

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale