Marko: “Hauger sarà in Formula 2 nel 2022”

Il boss della Red Bull ha confermato che il campione di Formula 3 salirà di grado e passerà in Formula 2 l’anno venturo. Hauger Formula 2 2022.

Hauger Formula 2 2022
Credit: Tutti Pazzi per il motrsport

A Sochi si è concluso un 2021 da incorniciare per Dennis Hauger. Il norvegese ha dominato il campionato di Formula 3 e al termine della prima gara sul circuito russo ha fatto suo il titolo con 2 corse d’anticipo. Battuta la concorrenza dell’altro pilota del Red Bull junior team, Jack Doohan, che si è dovuto accontentare della seconda piazza, senza mai essere stato però una reale minaccia. Hauger Formula 2 2022.

Hauger si è portato a casa 4 vittorie, conquistato 3 pole position ed è salito ben 9 volte sul podio. Si tratta del secondo titolo della sua carriera in monoposto, dopo quello di F4 italiana nel 2019.

Il primo anno in Formula 3 si è rivelato piuttosto complicato per lui, ma con il passaggio al team Prema nel 2021, il 18enne ha cambiato passo ed è arrivato il più che meritato titolo.

Anche Helmut Marko ha speso parole di elogio per Hauger: “Ha avuto una grande stagione di F3 nel 2021”, afferma il dottor Marko. “Ha commesso un errore all’inizio, ma per il resto è stato eccezionale. Ha mostrato grandi capacità, ha la velocità dentro di sé e sta andando decisamente nella giusta direzione”.

Il consulente di Red Bull Racing ha inoltre anticipato che il suo pilota junior compirà uno step e correrà in Formula 2 nella prossima stagione: “Guiderà per noi in Formula 2 nel 2022 e c’è solo un passo da fare dopo. Gli si chiede di continuare a migliorare molto nello stesso modo in cui lo ha fatto in questa stagione. Non è ancora arrivato”.

Per il momento è ignoto il nome del team del quale Hauger farà parte. Gli altri piloti appartenenti al Red Bull Junior Team nel 2021 hanno gareggiato per la Hitech (Juri Vips e Liam Lawson) e per la Carlin (Jehan Daruvala).

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari