Marko: “Mercedes dominerà fino al 2021”. In Bahrain verrà presentato il nuovo piano F1 sui motori

Archiviato il primo appuntamento stagionale, Helmut Marko, rappresentante Red Bull, ha realizzato che non sarà possibile raggiungere le prestazioni del motore Mercedes fino al 2021 e chiede un intervento immediato da parte della FIA.

In Bahrain, secondo i rumor, verranno comunicati i dettagli sui motori del 2021. F1 motori

Helmut Marko e Max Verstappen – Foto Red Bull Content Pool

Nonostante la vittoria Ferrari a Melbourne, Helmut Marko ha espresso tutta la sua perplessità sulle reali prestazioni del team campione del mondo 2017.

“Attualmente la Mercedes sembra correre in un campionato diverso. La Ferrari si sta avvicinando ma, come abbiamo visto nelle qualifiche di Melbourne, il team tedesco nasconde ancora qualcosa. Tutti nell’ultima qualifica guadagnano uno o due decimi, Hamilton sabato ha migliorato di ben otto decimi; bisogna capire fino a che punto la Mercedes possa spingere con le mappature.

Noi siamo comunque vicini perchè abbiamo una monoposto molto competitiva, ma fino al 2021 difficilmente potremo eguagliare la potenza delle Frecce d’Argento.”


Il responsabile del team di energy drink ha anche parlato dei rumor che sono iniziati a circolare a Melbourne sull’imminente comunicazione da parte di Liberty Media del piano sulla F1 2021. Le nuove norme sui motori saranno una chiave importante del progetto di Liberty;Media.

Lo scorso anno fu già presentata una bozza sui motori del 2021. Un motore senza MGU-H e con una limitata area per lo sviluppo, proprio per cercare di limitare i costi da parte dei vari team.

Red Bull Content Pool

“Mi è stato detto che avremo dei dettagli in Bahrain”, ha dichiarato Helmut Marko. “Aspetteremo e vedremo cosa ci aspetta, ma non credo che la MGU-H rimanga. Siamo d’accordo e siamo convinti che ci debba essere un cambiamento sui regolamenti tecnici. Abbiamo bisogno di un livellamento di prestazione delle Power Unit, qualcosa che è sempre stato promesso dalla FIA,;questi motori hanno una differenza tra loro in termini di potenza di oltre il 3%.”

Bisognerà anche ridurre i costi in qualche modo. Solo in questo modo potranno avvicinarsi alla Formula 1 dei nuovi team che renderanno il campionato ancora più interessante.”

Vedremo quindi in Bahrain la nuova proposta di Liberty Media che dovrà andare in contro un po’ a tutte le scuderie: ridurre i costi per i piccoli team,;ma, allo stesso tempo, evitare l’abbandono di Ferrari e Mercedes che iniziano a guardare con interesse le altre categorie.


mm

Armando Selimi

Grandissimo appassionato di F1, coltivo questa passione sin da piccolo. La velocità è la mia passione!