Mazda 6, vicina al debutto, con tanti richiami alla Vision Coupè

Mazda 6, la berlina nipponica si avvicina al debutto previsto nel 2022, si ispira alla Vision Coupé , la concept car presentata nel 2017

Mazada 6

Mazda negli ultimi anni ha avuto dei tentennamenti per alcuni modelli futuri, prima fra tutte la Mazda 6. Oggi, secondo le ultime indiscrezioni, si prevede che il nuovo modello dovrebbe debuttare nella prima metà del 2022, anche se già questa data era stata diffusa. Su questo modello si iniziarono a fare ipotesi già dal 2017 si parla di trazione posteriore e motore 6 cilindri. A conferma di quest’ultimo dettaglio, Mazda ha diffuso, nella seconda metà del 2020, alcuni teaser di un nuovo motore ed altri propulsori.

La Mazda 6 si dovrebbe ispirare alle linee lunghe e slanciate della Vision Coupè, un Concept  presentato al Tokyo Motor Show del 2017. In quell’occasione Mazda ha presentato due concept car, la vision Coupè e la Mazda Kai Concept che hanno fatto da precursori per il corso stilistico di nuova generazione della casa nipponica. Un look lineare elegante e raffinato, anticipato da queste concept car a cui si ispirano  i modelli di nuova  generazione.

Mazda 6 rispetto alla Vision Coupè  avrà un disegno della griglia differente e un diffusore posteriore ad H. A differenza del concept dovrebbe poter ospitare 5 persone.


Leggi anche : No time to die, un mix di auto che fanno impazzire 007

La gamma dei motori di Mazda per questa sua nuova berlina potrebbe sfruttare al massimo i nuovi sistemi elettrici. Infatti sarà disponibile il 3.0 Diesel a sei cilindri in linea mild-hybrid con sistema a 48V, ed anche il 6 cilindri in linea a benzina dovrebbe sfruttare della stessa elettrificazione. Potrebbe esserci anche un ibrido plug-in ed una versione completamente elettrica. Quest’ultima però non dovrebbe essere disponibile da subito. Con il sistema plug-in hybrid potrebbe offrirle la trazione integrale, che affiancherebbe la trazione integrale.

Mazda MX-5 model year 2021: alla scoperta della due posti giapponese

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale