Mazda MX-5 – La spider per tutti

Mazda MX-5 è a tutti gli effetti un’icona dell’automobilismo giapponese: una spider per tutte le tasche, destinata a rimanere nella leggenda.

Mazda MX-5 2021
Foto: it.mazda-press.com

Anno 2015: Mazda lancia il nuovo modello di MX-5, la quarta generazione della roadster più venduta al mondo. Appena un anno dopo, confermerà il primato raggiungendo il milione di esemplari venduti – record fra le sportive a due posti. La chiave del successo di MX-5 è forse proprio il suo spirito: evolversi mantenendo sempre quello spirito, quella formula che ha reso leggenda la “Miata NA” del lontano 1989. Rimangono quindi il motore anteriore, la trazione posteriore e la ripartizione dei pesi 50/50 tra asse anteriore e posteriore. La vettura è inoltre più leggera e maneggevole: complici il vasto utilizzo di alluminio per la carrozzeria e le dimensioni ridotte (392 cm di lunghezza, 174 di larghezza ed appena 123 d’altezza).

Gli interni di Mazda MX-5

Mazda MX-5 2020 interni
Foto: it.mazda-press.com

In una parola? Essenziali. Davanti agli occhi del conducente un quadro strumenti tripartito ibrido: contagiri e tachimetro sono analogici, a sinistra un riquadro digitale dedicato alle classiche informazioni (consumi, temperature, ecc.). Il volante a tre razze incorpora i comandi dell’infotainment e del cruise control. Al centro della plancia spicca il display 7″ dell’infotainment (equipaggiato con Apple CarPlay), che include il sistema di navigazione di MX-5. Al di sotto, i comandi del climatizzatore, del riscaldamento dei sedili e lo switch dedicato all’apertura e alla chiusura del tettuccio (nella versione RF). Completano il tunnel centrale il magnifico e precisissimo cambio (rigorosamente manuale) a 6 rapporti e la leva (guai a chi pensava ad un moderno tasto) del freno a mano. Volante, cambio, freno a mano, sedili, parti delle portieri e plancia sono rivestiti da una meravigliosa pelle (di serie su entrambe le versioni di MX-5) con impunture racing a contrasto.

Ed il tettuccio apribile?

E qui, Mazda, accontenta tutti. Oltre alla classica MX-5 Roadster, con il suo soft-top apribile e chiudibile manualmente, Mazda sforna la MX-5 RF (Retractable Fastback). In circa 13 secondi, l’hard-top di questa versione di MX-5 può aprirsi e chiudersi semplicemente tenendo premuto il manettino dedicato. Se ve lo state chiedendo, questo meccanismo è un colpo relativo in termini di peso e spazio. 45 kg è il prezzo da pagare, non molto se si pensa al complesso struttura rigida-attuatori del meccanismo; solo 3 litri in meno nel bagagliaio, invece, per quanto riguarda lo spazio.

Parliamo di prezzi: è davvero per tutti?

Rispondiamo subito: “nì”. Il prezzo potrebbe davvero essere l’ultimo dei dilemmi quando ci si interroga sull’acquisto di una Mazda MX-5. €31.800 per il 1.5 4 cilindri da 132 CV (solo disponibile per la Roadster) non sono infatti moltissimi, specie se si pensa al fatto che l’auto che si sta comprando è, di fatto, full-optional. Due opzioni vedono invece coinvolto il 2.0 da 184 CV: €35.450 per la Roadster, € 37.950 per la RF. In pochi sentiranno la necessità di optare per il 2.0 (che porta con sé con sé il differenziale autobloccante, gli ammortizzatori Bilstein e la barra anteriore di irrigidimento che unisce i duomi anteriori degli ammortizzatori): la 1.5 già parecchio divertente e ben accessoriata, pronta a farvi divertire.

Perciò, sì – il prezzo è per (quasi) tutte le tasche. Il vero dubbio è intrinseco alla natura “selvaggia” di MX-5: un’auto a due posti, “cucita” sul guidatore, poco bagagliaio, spazio extra prossimo allo zero. Siete nel momento giusto della vostra vita per avventurarvi all’acquisto di una MX-5?

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Leggi anche: https://f1ingenerale.com/bmw-z4-2021-guerra-aperta-sul-fronte-delle-roadster/

Alessandro Silva

22 anni passati ad amare le auto, galeotti furono Schumacher e Rai 1 la domenica. Ligure d'origine, pavese d'adozione. La mia prima macchina? Ford Mondeo SW 1999, la quale ha tutto il mio amore incondizionato. Ultima cosa: se mi chiedete "Meglio benzina o elettrico?", significa che non avete letto abbastanza articoli scritti da me.