Mercedes 300 SL: il mito intramontabile dalle “ali di gabbiano”

Auto sportiva di lusso prodotta tra il 1954 e il 1963, la Mercedes 300 SL è stata, ed è tutt’ora, uno dei gioielli più belli e di classe mai costruiti.

Mercedes 300 SL (W198)

 

LA STORIA DI QUESTA VETTURA

Dopo che alla Daimler-Benz (azienda antenata di Mercedes-Benz) fu nuovamente data l’autorizzazione di costruire auto, l’obbiettivo fu quello di tornare a vincere gare per ridar smalto all’azienda tedesca.

Fu quindi incaricato il progettista tedesco Rudolf Uhlenhaut a costruire un’auto che potesse raggiungere tali obbiettivi. In breve tempo, sul motore a 6 cilindri di 3 litri “M194”, derivato dall’M186 montato sulla berlina Typ300, venne costruita la Mercedes W194 che in quell’epoca, riuscì a vincere tutto.

Mercedes w194

Su questa auto da competizione, nacque l’idea per la costruzione della Mercedes 300 SL. L’americano di origini austriache Maximilian Hoffman, convinse i vertici di Mercedes a progettare un’auto omologata per la strada, partendo proprio dalla W194.

Leggi anche https://f1ingenerale.com/ferrari-250-gto-lauto-piu-vincente-e-preziosa-di-tutti-i-tempi/?amp

CARATTERISTICHE DELL’AUTO

La nuova vettura quindi, adotto il telaio a traliccio di tubi della sua sorella da gara, ma le prestazioni, dovute anche all’iniezione diretta della benzina, risultarono maggiori.

I designer a cui venne affidata la parte estetica, Karl Wilfert e il più celebre Friedrich Geiger, a causa dello sviluppo assai pronunciato della gabbia tubolare, dovettero adottare le famose ali di gabbiano per le portiere, le quali le valsero il soprannome di Gullwing (ali di gabbiano).

Il motore era un 6 cilindri da 3 litri M198, anche lui di derivazione Typ 300, mentre il suo impianto di iniezione diretta, fu sviluppato con Bosch. Questo motore erogava 215 cv di potenza, con delle prestazioni che ai quei tempi, erano tra le più alte al mondo. La velocità massima, che poteva variare dalle diverse versioni disponibili, poteva raggiungere i 258 km/h, mai visti in una macchina da strada di quel periodo.

MERCEDES 300 SL “ROADSTER”

Dal 1957, venne introdotta la W198 II, o 300 SL Roadster, che presentava notevoli differenze. Su tutte, la diversa configurazione della carrozzeria, presentava delle portiere “tradizionali” a favore del tettuccio apribile.

Altra differenza estetica la troviamo nel davanti dove i fari circolari della precedente W198, vennero sostituiti da forme a sviluppo verticale.

Un nuovo asse a camme venne e portò la vettura a raggiungere i 225 CV, con velocità massima che variava dai 215 ai 250 m/h.

Mercedes 300 SL Roadster

UN GIOIELLO RARO E PREZIOSO

A causa dei soli 1400 esemplari, di cui 29 con carrozzeria in alluminio, la Mercedes 300 SL è un vero e proprio oggetto da collezione. Uno dei modelli in alluminio, è stato battuto per la cifra stratosferica di 3.5 milioni di euro. Altri esemplari invece, sono stati venduti qualche anno fa per circa 1.5 milioni.

Il modello Roadster invece, si aggira anche lui sul milione di euro, numeri che confermano la grande eleganza e l’enorme lusso che offre tutt’oggi la Mercedes 300 SL.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter