MG Maze: e se il futuro dell’auto fosse in un gioco?

MG Maze: la nuova, intrigante proposta della casa inglese MG, che vede protagonista il mondo dei videogiochi.

MG Maze

Lo sappiamo, MG è un marchio che da tempo è fuori dalla scena dell’automotive mondiale che ultimamente cerca di farsi largo. La sua presenza al MiMo 2021 con la EHS Plug-in hybrid (qui l’articolo) testimonia questa volontà di rivalsa. E per far parlare di sé, ai vertici della casa hanno ideato MG Maze, una concept car elettrica sviluppata a partire dai videogiochi. Vediamola insieme.

Biposto per città

La nuova MG Maze è un prototipo sviluppato dalla SAIC Design Adanced London, pensato soprattutto per la città e per i guidatori del futuro. L’intento è quello di dare ai giovani di adesso una vettura che unisca la guida all’emozione del videogioco. Una concept car dagli alti contenuti tecnologici e dal design futuristico, per due sole persone. Insomma, una Smart Fortwo del futuro. Alla base di tutto c’è l’idea del mobile gaming adattato alla guida. Infatti, grazie alla tecnologia, si interagisce con la città a 360 gradi, con la possibilità di ricompense a punti ma anche di vedere le strutture, gli edifici e le installazioni artistiche cittadine. Una specie di “Pokemon-Go” per il mondo automotive, come sottolineato anche dalle parole di Carl Gotham, Advanced Design Director di SAIC: “Un concept costruito sulla tag line della Get Out & Play”.


Leggi anche: Auto ibride: facciamo chiarezza sulle tipologie!


Le ultime chicche…

Se, come abbiamo detto, il prototipo è per due persone, allora serviranno anche delle portiere. E qua un’altra chicca della Maze: l’accesso all’auto è frontale, con il cofano e il parabrezza che si aprono verso l’alto e danno spazio alle due persone che occuperanno il veicolo. L’interfaccia per l’utente mostrerà svariate informazioni, tra cui una mappa 3D, e lo sterzo potrà essere controllato direttamente dal cellulare. Se non è futuro questo…

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

(Fonte foto: Motor1.com)