Moto 3 | GP Qatar: Suzuki in pole position per soli 8 millesimi

Tatsuki Suzuki, senza riuscire a fare due tentativi, riesce a prendere la prima posizione nelle qualifiche del Qatar di Moto3 Davanti a Fernandèz e Arenas. Male Fenati e Vietti.

Foto: profilo Twitter Aspar Team

La terza sessione di prove libere ha consegnato la prima entry list per la seconda sessione di qualifica del gran premio del  Qatar. Dentro, a sorpresa, troviamo Carlos Tatay e i debuttanti Deniz Oncu e Yuki Kunii.  Fuori dalla Q2 Suzuki, Arenas e Salac. I migliori italiani sono sesti e settimi, rispettivamente, con Arbolino e Migno. Nono fenati, solo diciannovesimo Foggia.

Q1

La prima sessione di qualifiche, come già detto, ha visto partecipare tanti grandi nomi e, conseguentemente, è  stata molto combattuta. Appena scattato il verde sono scesi in pista quasi tutti i piloti nel classico trenino che serve ai piloti per tenere la scia durante il giro lanciato. Come ormai tutti gli appassionati sanno, la scia è molto forte in Moto3 sia in qualifica che in gara. Proprio la presenza delle scie in gara rende meno fondamentale un buon piazzamento in qualifica. Il primo tentativo si è chiuso con il miglior tempo segnato da Suzuki in 2.05.276, davanti ad Alcoba, Salac e Sasaki. Buon primo tentativo di Rossi con il quinto crono davanti a Foggia. Ottavo Nepa, male Rodrigo ultimo che però fa un secondo giro prima di rientrare ai box e segna il nono tempo.

Rodrigo inizia il secondo tentativo con due caschi rossi nei primi due settori con ben 4 decimi di vantaggio sul tempo segnato da Suzuki.  Sempre nel secondo giro lanciato cade Salac che si vede rovinata la prima qualifica di stagione. La prima sessione si chiude con il miglior tempo di Rodrigo che chiude davanti a Suzuki (che però rischia la penalità per ostruzione a diversi piloti), Alcoba e Arenas. Questi sono i piloti che si qualificano per la Q2. Esclusi, purtroppo Foggia con il quinto tempo, Salac con il sesto, Nepa con l’ottavo e Alonso Lopèz con il dodicesimo.

Leggi anche:

Ecco tutte le gare cancellate o rinviate nel motorsport, per via del coronavirus

Q2

Il primo tentativo per la pole vede in pole position provvisoria Suzuki che è stato artefice di un super giro chiuso in 2.04.815 davanti al compagno di Q1 Arenas e darryn Binder. Male gli alfieri del Team Sky che non hanno sfruttato l’ottima scia di Ogura e hanno chiuso con il decimo e undicesimo tempo. Prima di rientrare ai box, la maggior parte dei piloti hanno fatto un secondo giro. Secondo giro utile per Masia che si mette in quarta posizione. Vanno male Arbolino e Fenati che chiudono nelle ultime due posizioni dopo due giri effettuati in solitaria.

A quattro minuti dal termine inizia anche il secondo tentativo per i piloti che hanno optato per effettuare due giri lanciati. Uscita all’ultimo momento per molti piloti tra cui sopratutto Suzuki che  non è riuscito a lanciarsi in tempo. Rientra ai box senza lanciarsi Rodrigo. Per lui problemi alle gomme.

Il secondo tentativo consegna la pole position a Suzuki che, nonostante non sia riuscito a fare un secondo giro lanciato, ha mantenuto la prima posizione davanti a Raùl fernandèz distaccato di soli 8 millesimi. A chiudere la prima fila troviamo Albert Arenas. Il primo degli italiani è Migno che scatterà in settima posizione seguito da Arbolino che partirà decimo. Molto male Vietti e Fenati che partiranno sedicesimo e diciottesimo.

 

 

Fonte: sport.sky.it

Seguici su Telegram

Moto3 e Moto2 | Test Qatar – Day3: Ogura e Navarro in vetta alle classifiche