Moto2 | Gardner firma con KTM Ajo per la stagione 2021

Il team Red Bull KTM Ajo ha deciso di ingaggiare Remy Gardner per la stagione 2021. L’australiano attualmente gareggia in Moto2 con il team SAG Racing.

 

Gardner KTM 2021
Gardner in KTM. Foto: KTM Tech3

Il team Red Bull KTM Ajo ha annunciato di aver firmato Remy Gardner per la stagione 2021 di Moto2. Il pilota australiano, 22 anni, è il figlio di Wayne Gardner, leggenda del motociclismo. Arrivato nel motomondiale nel 2014 in Moto3, nel 2016 passa in Moto2. È considerato un veterano visto che ha all’attivo quasi 100 gran premi. Quest’anno nel GP di Stiria ha concquistato il secondo podio della sua carriera.

Gardner ha definito un sogno poter correre con KTM. “Sono veramente felice di aver firmato questo contratto, questo team è un sogno. Fare parte della famiglia Red Bull e KTM è motivo di orgoglio. Voglio ringraziare loro e Aki [Ajo] per avermi dato questa opportunità. Ringrazio anche tutti quelli che mi hanno aiutato ad arrivare qui. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare con la squadra per la prossima stagione, sono sicuro che insieme potremo ottenere risultati fantastici” ha detto il giovane australiano.

Aki Ajo, il team manager, ha speso bello parole per Gardner e si è detto impaziente di poter lavorare con lui. “Sono molto felice che Remy Gardner farà parte del nostro progetto nel 2021. E’ un giovane talento, ma allo stesso tempo ha comunque molta esperienza alle spalle. Questa combinazione è perfetta per sviluppare i nostri piloti.” Ajo ha poi aggiunto: “So che Remy ha qualcosa di speciale rispetto agli altri concorrenti. È un grande talento, un buon feeling con la moto ed è un lottatore nato. Spero che come team saremo in grado di dargli una spinta in più per fare ciò che gli viene naturale sulla moto. Sono molto emozionato per avere Gardner insieme a noi il prossimo anno e per scoprire cosa il 2021 avrà in serbo per noi.”

Anche Pit Beirer, direttore della sezione motorsport di KTM ha parlato a riguardo della firma dell’australiano. “Sono felice di accogliere Gardner sotto la nostra ala” ha detto Beirer. “Siamo sicuri che sia un grande pilota ed abbia delle ottime qualità. Crediamo che grazie all’aiuto di Aki possa fare un passo avanti nella sua carriera.”

Gardner ha dovuto saltare il GP di San Marino in seguito ad un highside nel warm up della domenica mattina. Dopo i controlli medici gli sono stati riscontrati un pollice rotto e tre fratture al piede sinistro.

Nella giornata di ieri è stato operato a Barcellona e spera di poter essere già in grado di correre questa settimana al GP di Emilia Romagna. Nella gara di domenica scorsa sarebbe dovuto partire dalla pole position dopo la penalità toccata a Sam Lowes.

Seguici anche su Instagram

Moto3 | Ecco i primi movimenti di mercato per la stagione 2021