Moto2 | GP Aragon – Sintesi Gara: Acosta torna a vincere e batte Canet e Fernandez

Vittoria autorevole di Pedro Acosta nella gara del GP di Aragon della Moto2. Lo spagnolo, una volta passato in testa, distanzia i suoi avversari e trionfa davanti ad Aron Canet ed Augusto Fernandez. Quarto Ai Ogura, decimo Celestino Vietti.

Moto2 Aragon Gara
Credit: @37pedroacosta on Instagram

La gara del GP di Aragon della Moto2 regala la seconda vittoria stagionale a Pedro Acosta. Il pilota del Team Red Bull KTM Ajo, alla seconda gara dopo la frattura del femore, trionfa infatti sul tracciato spagnolo.

La gara di Acosta si è dvisa in due fasi: la prima, quella della rimonta, e la seconda nella quale, con un passo straordinario, ha distanziato tutti i suoi avversari.

Seconda posizione per Aron Canet. Lo spagnolo, forse danneggiato da una lotta troppo lunga e maschia con Tony Arbolino a metà gara, coglie comunque il massimo risultato possibile visto l’incredibile ritmo di Acosta. Terza posizione per Augusto Fernandez che allunga su Ai Ogura in campionato. Moto2 Aragon Gara

Il pilota giapponese massimizza comunque il risultato in un week-end difficile acchiappando all’ultima curva dell’ultimo giro la quarta posizione. Beffa per Tony Arbolino che chiude quinto perdendo la lotta con il pilota giapponese.

Buona rimonta anche per Celstino Vietti che chiude il difficilissimo week-end di Aragon con una decima posizione.

SINTESI E CRONACA DELLA GARA

Ottimo spunto di Augusto Fernandez allo spegnimento dei semafori. Lo spagnolo mentiene la prima posizione con Albert Arenas e Jake Dixon a seguirlo. Tra la Curva 2 e la Curva 3 un rallentamento di Albert Arenas costringe Alonso Lopez ad una frenata eccessiva che fa cadere il pilota della Speed-Up. Nella pancia del gruppo, nello stesso punto, cade anche Marcel Schrotter. Nel corso del primo giro Dixon e Canet passano Arenas che viene infilato anche da Pedro Acosta alla staccata della Curva 1 nel giro successivo.

Nel corso del secondo giro Albert Arenas, apparso in difficoltà nel primo passaggio, scivola alla Curva 12 e si ritira dalla gara. Poco dietro, nella stessa curva, Manuel Gonzalez forza troppo la staccata e tira giù Jeremy Alcoba. Prende vantaggio, nel frattempo Augusto Fernadez.

Nel terzo giro di gara inizia la battiglia per la seconda posizione con Acosta e Canet che si scambiano le posizioni alle spalle di Dixon. Questa battaglia favorisce ancora Fernandez che porta ad un secondo e mezzo il suo vantaggio. Sul terzetto alle spalle del pilota del Team Ajo si stanno nel frattempo riportando Tony Arbolino, Ai Ogura e Joe Roberts.

Alla staccata della Curva 12 Acosta si libera di Dixon e passa in seconda posizione. La stessa manovra viene completata poi da Canet, alla Curva 14 e da Tony Arbolino, alla Curva 16, con l’inglese che scivola in quinta posizione. Continua la sua rimonta Celestino Vietti che occupa l’undicesima posizione.

Una volta liberatosi di Dixon, Acosta abbassa i suoi tempi e riporta il distacco nei confronti di Fernandez sotto al secondo. Il pilota spagnolo si sta portando dietro nella rimonta Aron Canet mentre si distacca leggermente Tony Arbolino.

Un errore alla Curva 9 di Acosta, che finisce leggermente fuori traiettoria, consente a Canet di passare e di prendersi la seconda posizione.

A tredici giri dalla fine l’inseguimento è completato con Canet e Acosta che si riagganciano a Fernandez. Dietro di loro Arbolino ha ristretto il suo distacco a mezzo secondo. Alla staccata della Curva 16 Acosta si mette alle spalle del suo compagno di squadra passando in seconda posizione.

Il giro successivo anche Arbolino passa Canet con un ottimo inserimento nel cambio di direzione tra Curva 14 e Curva 15. Davanti Acosta svernicia Fernandez nel lungo rettilineo della pista di Aragon e si prende la prima posizione.

Arrivati a metà gara sono quindi in quattro a potersi giocare la vittoria con Canet che rende il sorpasso ad Arbolino alla staccata della Curva 14. Dietro i primi quattro Dixon continua a mantenere alle sue spalle Ogura.


LEGGI ANCHE: Moto3 | GP Aragon – Sintesi Gara: Guevara vince una gara atipica e dà una spallata al Mondiale


La lotta tra Canet e Arbolino ha aumentato il gap rispetto alla coppia di testa. Il pilota spagnolo è infatti tornato ad otto decimi di distacco dalla coppia del Team Red Bull KTM Ajo. Dopo degli ottimi primi giri è ricominciata la crisi di Vietti che è sceso in tredicesima posizione.

Grosso errore di Tony Arbolino alla Curva 8. L’italiano finisce lungo in ingresso e perde quasi un secondo nei confronti di Aron Canet. Lo spagnolo continua però a perdere nei confronti di Fernandez. Dietro i primi quattro Fermin Aldeguer si è riportato sulle ruote di Ogura e Dixon.

Ad otto giri dal termine strappo di Pedro Acosta che porta il suo vantaggio su Augusto Fernandez ad un secondo. Lo spagnolo è avvicinato da Canet distante ora mezzo secondo. Dietro di loro Ogura ha passato Dixon alla staccata della Curva 16. Si è placata invece la spinta di Arbolino che è stato ripreso da Ogura, Dixon e Aldeguer.

Proprio in questo gruppo si registra il sorpasso di Aldeguer su Dixon alla staccata della Curva 5. Il pilota inglese si riprende però la posizione. Acosta ha nel frattempo portato a due secondi il vantaggio su Augusto Fernandez che si sta difendendo egregiamente da Canet.

A tre giri dal terrmine, dopo una lunga fase di studio, Canet rompe gli indugi su Fernandez e lo passa alla staccata della Curva 8. Il giro successivo si accende la battaglia per la quarta posizione con Ogura che attacca Arbolino alla Curva 6 ma finisce lungo e viene incrociato dall’italiano. Il pilota giapponese ritenta l’attacco alla Curva 12 e questa volta conclude la manovra.

Inizia l’ultimo giro con Canet che ha allungato su Fernandez che, vista la situazione del campionato, si accontenta della terza posizione. Davanti tutto facile per Pedro Acosta che transita in solitaria sul traguardo e vince la gara del GP di Aragon della Moto2.

Seconda posizione per Aron Canet che continua la sue serie di piazzamenti di rilievo senza vittoria. Terza posizione per Augusto Fernandez che guadagna solamente tre punti su Ai Ogura. Il pilota giapponese vince infatti la battaglia dell’ultima curva con Tony Arbolino che aveva provato a passare Ogura alla staccata della Curva 16. Caduta invece per Jake Dixon che lascia la sesta posizione nelle mani di Aldeguer.

Settima piazza per Somktiat Chantra. Jorge Navarro, Joe Roberts e Celestino Vietti completano, nell’ordine, la top dieci.

RISULTATI GARA MOTO2

 

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.