Moto2 | GP Aragon – Sintesi Gara: Fernandez vince nonostante l’infortunio! Out Bezzecchi

Il pilota spagnolo del Team KTM Ajo vince il GP di Aragon nonostante l’infortunio alla mano rimediato la scorsa settimana. Fernandez batte Remy Gardner, preceduto di quasi nove secondi e Augusto Fernandez. Moto2 Aragon gara.

Moto2 Aragon Gara
Credit: Profilo Instagram @raulfernandez25

Era arrivato ad Aragon sulla difensiva, per via di una frattura alla mano rimendiata in un allenamento la scorsa settimana. Aveva dichiarato che sarebbe stata una gara di controllo con il solo scopo di limitare i danni nei confronti di Gardner. E invece, a vincere il GP di Aragon della Moto2, è l’infortunato Raul Fernandez. Moto2 Aragon Gara

Lo spagnolo è autore di una gara fantastica che lo porta a transitare sotto la bandiera a scacchi con quasi nove secondi di vantaggio su Remy Gardner. L’australiano, completa la doppietta del Team Ajo KTM e consegna alla squadra austriaca il titolo di miglior Team della stagione 2021.

Grande prestazione anche per Augusto Fernandez che completa il podio dopo una gara corsa tutta in rimonta. Ottime le prestazioni anche di Fermin Aldeguer, Tony Arbolino e Simone Corsi che concludono in top dieci dopo essere partiti nella seconda metà dello schieramento.

Cadute pesanti, invece, per Marco Bezzecchi, che abbandona probabilmente tutte le chance di rientrare in lotta per il Mondiale, e per Sam Lowes che avrebbe potuto comodamente portare a casa almeno un podio in questa pista.

CRONACA DELLA GARA

Allo spegnimento dei semafori lo spunto migliore è di Remy Gardner che, partito dalla seconda posizione, sembra poter girare in testa alla Curva 1. Alla staccata Sam Lowes dall’esterno riesce però a mantenere la prima posizione conquistata con la Pole e guida così il gruppo. Dietro di lui iniziano ad infastidirsi Remy Gardner e Raul Fernandez, con lo spagnolo che attacca e passa il compagno alla Curva 12.

Sul traguardo Lowes ha già mezzo secondo di vantaggio sul gruppo al suo inseguimento. Dietro a Gardner è salito Ai Ogura che precede Hector Garzo che chiude la top cinque. Partenza a gambero per Marco Bezzecchi che è sceso in undicesima posizione.

Al secondo giro è Raul Fernandez a far segnare il giro record. Lo spagnolo riesce così a portarsi sulla ruota di Lowes mentre Gardner sembra rimanere più in controllo. Grande sorpasso, invece per Aaron Canet che, tra Curva 1 e Curva 2 sale dalla nona alla sesta posizione. Nello stesso giro, all’ultima curva, Ogura passa Gardner per la terza posizione.

All’inizio del quarto giro Fernandez passa Lowes e conquista così la prima posizione. Si riprende invece la posizione Gardner che però finisce lungo in Curva 12 e si ritorva nuovamente in quarta posizione. L’errore di Gardner permette a Garzo di prendere la scia del pilota australiano sul lungo rettilineo della pista iberica e di passarlo alla Curva 16.

Un errore di Ogura in Curva 3 porta ad un rallentamento nel gruppo in lotta per la terza posizione con Gardner che si ripassa terzo e Ogura che scende quinto. Tra i due rimane Hector Garzo che cade però all’ingresso di Curva 8 dopo essere stato attaccato da Jorge Navarro. Il pilota della Boscoscuro è scatenato è passa anche Ai Ogura che viene sfilato il giro successivo anche da Canet. Il pilota giapponese sembra avere dei problemi alla moto dato che viene sfilato anche da Marco Bezzecchi, che sale in sesta posizione.

A dodici giri dal termine caduta per Marco Bezzecchi alla Curva 8. L’italiano, con questo zero, compromette forse definitivamente le sue speranze di titolo per la stagione 2021.

Arrivati a metà gara la situazione della gara è così delineata: Raul Fernandez ha un secondo di vantaggio da gestire su Sam Lowes con l’inglese che è avanti di quasi quattro secondi rispetto a Gardner. Il pilota australiano ha invece creato un piccolo gap nei confronti di Jorge Navarro e Aaron Canet, sui quali sta cercando di rientrare Augusto Fernandez.

A nove giri dal termine anche Sam Lowes, che cercava la terza vittoria consecutiva sulla pista di Aragon, cade e getta via la sua seconda posizione. Caduto Lowes, Raul Fernandez ha ora sei secondi di vantaggio su Remy Gardner, mentre si accende una lotta tra le due Boscoscuro di Canet e Navarro e la Kalex di Augusto Fernandez per la terza posizione.

Il primo a rompere gli indugi in questa lotta è Fernandez che passa Canet nella percorrenza di Curva 17. Lo spagnolo va ora a caccia di Jorge Navarro che si è leggermente staccato dai due.

Il pilota del Team Marc VDS replica la manovra fatta a Canet anche su Navarro ma incespica all’uscita della Curva 17 e viene ripassato dal pilota della Boscoscuro. La lotta si riaccende a tre giri dal termine con Augusto Fernandez che passa Navarro alla Curva 15. Questa volta, nonostante una migliore trazione, la risposta di Navarro non arriva e Fernandez può allungare.

L’ultimo giro è una vera e propria passerella per Raul Fernandez che nonostante i dubbi sulla sua condizione fisica, data la frattura alla mano rimediata domenica, transita per primo sotto la bandiera a scacchi del GP di Aragon.

Seconda posizione per Remy Gardner che controlla il suo compagno di squadra e permette al Team Ajo di vincere la classifica riservata ai Team per la stagione 2021.

Terza posizione per Augusto Fernandez autore di una solida rimonta dalla quattordicesima posizione in griglia. Chiudono la top cinque le due Boscoscuro di Jorge Navarro e Aaron Canet. Sesta posizione per Fabio Di Giannantonio, migliore degli italiani.

RISULTATI MOTO 2 GP ARAGON

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Moto3 | GP Aragon – Sintesi gara: out Acosta e Garcia, Foggia ringrazia e vince

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.