MOTO2 | GP Argentina Sintesi Gara – Vince ancora Baldassarri davanti a Gardner e Marquez

È ancora il tricolore a sventolare sul gradino più altro del podio nella Moto2. Dopo la vittoria in Qatar arriva il bis per Lorenzo Baldassarri che si aggiudica il GP di Argentina davanti a Remy Gardner e ad Alex Marquez. Moto2 Argentina Gara

Moto2 Argentina Gara
Credit: Twitter MotoGP

Una gara spettacolare con continui sorpassi e avvicendamenti nel corso di tutti e 24 i giri percorsi, quella andata in scena sul circuito di Termas de Rio Hondo, in Argentina. Una gara che ha premiato la perfetta strategia di Lorenzo Baldassarri che ha lasciato sfogare i suoi avversari nella prima metà della corsa per poi sferrare l’attacco vincente negli ultimi 5 giri.

Entusiasmante anche la gara di Remy Gardner, ottimo secondo, che a lungo è stato in testa ma che ha forse peccato di inesperienza negli ultimi giri, ma che può comunque ritenersi soddisfatto per il primo podio in carriera.

Una gara solida anche quella di Alex Marquez che giunge terzo al traguardo e si rilancia in classifica dopo la deludente 7a posizione del Qatar.

CRONACA GARA

Primo colpo di scena già prima della partenza con la moto di Xavi Vierge, poleman del sabato, che si ammutolisce nel corso del giro di formazione e lo costringe al ritiro.
Ottima partenza di Sam Lowes che però forza troppo la staccata in curva 1 e va largo. In testa si issa così Marcel Schrotter davanti a Alex Marquez e Thomas Lüthi. Quinto il vincitore del Qatar Lorenzo Baldassarri seguito dallo stesso Sam Lowes.

Intanto Remy Gardner nel corso del primo giro passa dalla 4a alla 2a posizione passando Luthi che scivola 5o e Marquez, ora 3o.

Nel corso del secondo giro Gardner si prende la testa della gara sopravanzando Schrotter.
Al sesto giro di gara Schrotter chiude il piccolo gap che Gardner aveva creato e tenta l’attacco in fondo al lungo rettilineo del tracciato argentino. Attacco che però non va a buon fine con Gardner che in uscita di curva si riporta avanti.

Cadono nello stesso giro, il sesto, Thomas Luthi, a causa di un contatto con Brad Binder in ingresso curva, e Sam Lowes entrambi in curva 7.
Nel corso dell’ottavo giro Marquez si infila all’interno di Schrotter andandosi così a prendere la 2a posizione.
Due giri dopo Marquez tenta di sorpassare Gardner nel lungo rettilineo ma il pilota australiano risponde in staccata riprendendosi la 1a posizione.

Il giro successivo Marquez ritenta la stessa manovra e grazie al lungo di Gardner in staccata si prende la testa della corsa. L’australiano però non si arrende e ripassa in testa alla curva 7. Due curve dopo è Schrotter ad infilare Marquez e a riprendersi così la 2a posizione.
Quando mancano 12 giri dalla fine è Schrotter a passare in testa alla gara sorpassando Gardner in curva 7. Nel frattempo provano a rientrare nel quartetto di testa anche Brad Binder e Iker Lecuona in sella alle loro KTM.

Il passaggio successivo è Marquez ad infilare Gardner in curva 7. Il pilota australiano ripassa però lo spagnolo della Kalex infilandosi all’ultima curva del quattordicesimo giro. Il giro successivo, è Baldassarri ad infilare Alex Marquez e a prendersi il terzo gradino del podio.
Quando mancano 8 giri alla bandiera a scacchi Gardner, in curva 5, e Baldassarri, in curva 8, sopravanzano Schrotter che scivola così in 3a posizione.
A 4 giri dalla fine Baldassarri passa Gardner in curva 5 e guadagna così la testa della gara. Gardner che in staccata cerca di resistere all’esterno all’attacco di Baldassarri ma va lungo e perde anche la 2a posizione a vantaggio di Schrotter.

Il giro successivo l’australiano si riprende la posizione su Schrotter entrando all’interno in curva 7. Il pilota tedesco perde anche la 3a posizione subendo l’attacco di Marquez.
Negli ultimi 3 giri Baldassarri riesce a creare un gap con il resto;degli inseguitori e va così a vincere anche il GP di Argentina davanti all’australiano Remy Gardner e Alex Marquez.
Per quel che riguarda gli altri italiani chiude in 7a posizione Luca Marini, che;può recriminare per un sorpasso un po’ al limite di Brad Binder mentre lottavano per la 5a posizione.

9o Enea Bastianini, miglior rookie di giornata, che precede il suo compagno di squadra Andrea Locatelli (11o). Ad un passo dalla zona punti si piazza Marco Bezzecchi (16o), mentre non concludono la loro gara Simone Corsi, a causa di un problema tecnico, Nicolò Bulega, Fabio Di Giannantonio e Stefano Manzi.

F1 | GP Bahrain 2019 – Hamilton: “Bisogna cogliere le opportunità”

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.