MOTO2 | GP Australia – Sintesi gara: Doppietta KTM con Binder e Martin, terzo Luthi

La casa austriaca manipolizza il podio del GP di Australia con Brad Binder che vince davanti al compagno Jorge Martin. Terzo posto importante in ottica mondiale per Thomas Luthi che sfrutta le difficoltà di Alex Marquez (solamente ottavo). Zero pesante per Luca Marini matematicamente escluso dalla lotta per il titolo. Moto2 Gara Australia

Credit: MotoGP.com

La pista di Philip Island si conferma una pista favorevole alle KTM. Moto2 Gara Australia
Per il terzo anno consecutivo infatti il costruttore austriaco porta a casa la vittoria sul circuito australiano.

Come lo scorso anno, a portare a casa il trofeo della vittoria è Brad Binder che si rilancia così anche nella classifica mondiale.

Secondo posto per Jorge Martin che concretizza così la doppietta della casa di Mittighofen e conquista il secondo podio di fila in Moto2.

Terzo Thomas Luthi che continua a rosicchiare punti su Marquez per la lotta all’iride.
Gara opaca per Alex Marquez che chiude solamente ottavo, limitando anche i danni dopo una prima parte di gara veramente disastrosa.

CRONACA GARA

Alla partenza Brad Binder si porta in testa passando alla prima curva davanti a Jorge Navarro e Luca Marini.
Quarta posizione per Alex Marquez che ha la possibilità di vincere il titolo qui in Australia.

Strike italiano alla Curva 4 con Iker Lecuona che finisce lungo e travolge Marco Bezzecchi, Fabio Di Giannantonio e Luca Marini, che dice così addio alle speranze di titolo.

Alla fine del secondo giro è doppietta KTM in testa alla gara con Jorge Martin che passa Navarro e si mette alla caccia del suo compagno di squadra.
Sembra essere in difficoltà Marquez che non riesce a tenere il passo dei primi tre e subisce il sorpasso di Xavi Vierge, Remy Gardner e Stefano Manzi, scivolando così in 7a posizione.

Cade nel frattempo Vierge che esagera all’ingresso della Curva 4.

Al quinto passaggio di gara sembrano essersi delineati due gruppi in testa alla corsa con le due KTM di Binder e Martin che provano ad allungare su Navarro e Thomas Luthi.

Altro sorpasso subito da Marquez che viene infilato da Lorenzo Baldassarri alla staccata della Curva 10.
Il pilota spagnolo risponde però subito e si riporta davanti al pilota marchigiano alla staccata di Curva 1.

Quando mancano sedici giri alla fine rompe gli indugi Luthi che infila Navarro per la 3a posizione.

Continuano le difficoltà per Marquez che in un solo giro perde 3 posizioni e scivola nono.

Si accende nel frattempo anche la lotta per la 5a posizione con Baldassarri che supera Remy Gardner alla Curva 1.
Il giro successivo anche Manzi si libera del pilota australiano e si porta in 6a posizione in sella alla sua MV Agusta.

Continuano i cambi di posizione nel gruppo per la 5a posizione con Lecuona che dopo l’errore del primo giro supera Gardner e Manzi risalendo così 6o dietro Baldassarri.
Risale in 9a piazza anche Alex Marquez che svernicia Tetsuta Nagashima nel lungo rettilineo della pista australiana.

Lecuona è scatenato e ad otto giri dalla fine passa anche Baldassarri risalendo così in 5a posizione.

A quattro passaggi dal termine prova ad allungare in testa alla gara Brad Binder che porta il vantaggio su Martin a 6 decimi.

Dietro prosegue la lotta per la 5a posizione con Baldassarri che si riporta davanti a Lecuona.
Guadagna una posizione anche Alex Marquez che infila Manzi alla staccata della Curva 4 per l’8a posizione.

Ultimo giro in solitaria per Brad Binder che si porta a casa la vittoria del GP di Australia, la sua terza stagionale.
Seconda posizione per Jorge Martin che firma così la prima doppietta del 2019 per la KTM.

Ancora sul podio dopo il Giappone Thomas Luthi che continua a rosicchiare punti ad Alex Marquez in classifica.

Lo stesso Marquez chiude una gara difficile e in sofferenza all’8o posto.

Il migliore degli italiani è Lorenzo Baldassarri che chiude 5o.
Altra Top 10 per Stefano Manzi che porta a casa la 9a posizione con la sua MV Agusta.
A punti anche Niccoló Bulega e Fabio Di Giannantonio che chiudono 12o e 14o.

Moto2 Gara Australia
Credit: MotoGP.com

Lotta del campionato che rimane ancora aperta anche a causa delle brutta prestazione di Marquez nel GP d’Australia.
Il pilota spagnolo chiude in 8a posizione e perde così punti pesanti su Brad Binder, Thomas Luthi e Jorge Navarro, rispettivamente 1o, 3o e 4o.

Brutta prestazione anche per Augusto Fernandez che termina la gara fuori dalla zona punti.

Classifica ora che vede Marquez sempre in testa con 28 punti di vantaggio su Luthi, 33 su Binder, 43 su Navarro e 50 su Fernandez (ancora in lotta per la possibilità di pareggiare le vittorie nella stagione).

Credit: MotoGP.com

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.