Moto2 | GP Austria-Sintesi Qualifiche: Sam Lowes si prende la Pole su Raul Fernandez e Ogura. Bezzecchi cade ed è fuori dalla top ten

Sam Lowes torna ad apparire nella prima posizione di una sessione di Moto2. Nelle Qualifiche del GP d’Austria Moto2, l’inglese è stato capace di fare un tempo inarrivabile per Raul Fernandez e migliore di quello precedentemente segnato da Ai Ogura. Da registrare le sorprendenti performance di Chantra, Vietti e Dalla Porta che sono stati capaci di cogliere un’importante top ten. Deludenti, invece, le prestazioni di Gardner e e di un Bezzecchi autore di una caduta a inizio sessione.

Qualifiche GP Austria Moto2
Foto: profilo Twitter @gponedotcom

La Moto2 giunge alle Qualifiche del GP d’Austria con Augusto Fernandez che, seppur altalenante, è stato il più presente nelle prime cinque posizioni durante le tre sessioni di Prove Libere. Gardner, nonostante un’undicesima posizione in FP1, è stato il protagonista assoluto delle restanti due sessioni. Come Augusto Fernandez, anche un sorprendente Ai Ogura è stato capace di chiudere sempre nelle prime tre  posizioni le sessioni del venerdì e di stamane.

Al termine delle FP3, la classifica combinata dei tempi vede qualificati direttamente al Q2 Gardner, A. Fernandez, Ogura, Bezzecchi, Lowes, Canet, Schrotter, Navarro, Dalla Porta, Vietti, Luthi, Chantra e Ramirez. Dunque, diverse sorprese tra i migliori piloti. Ad emergere sono soprattutto Dalla Porta, Chantra e Ramirez. Navarro, invece, da conferme verso il rendimento altalenante delle Speed Up ufficiali.

Tra i piloti che dovranno passare per il Q1 spiccano Vierge, Dixon, Di Giannantonio, Roberts e Baldassarri. Insieme a loro, compaiono gli italiani Manzi, Bulega, Arbolino, Corsi e Montella.

Sintesi Qualifiche GP Austria Moto2


Le sessioni di Qualifiche si sono svolte sotto un cielo prevalentemente sereno, con temperatura atmosferica di ventotto gradi e di oltre 37 gradi per l’asfalto.

Q1

I piloti che hanno preso parte alla prima sessione di Qualifiche, che da accesso alla seconda sessione per i migliori quattro: Arenas, Vierge, Manzi, Dixon, Bendsneyder, Di Giannantonio, Bulega, Garzo, Roberts, Arbolino, Syarhin, Corsi, Balthus, Montella, Baldassarri e la Wild Card Hada.

Il primo tempo di sessione lo segna Xavi Vierge. Il pilota spagnolo ferma il cronometro sul 1.29797. Il crono dello spagnolo viene immediatamente migliorato da Syahrin e da Manzi che si pone primo dopo il primo tentativo. Il primo riferimento ufficiale segnato dall’italiano è di 1.29.428.

Nel secondo tentativo si inserisce nei primi quattro Di Giannantonio e rientra Vierge, i due già citati scalzano Syahrin e Dixon e si uniscono a Manzi e Garzo.

Nel tentativo successivo Di Giannantonio, Dixon e Manzi si migliorano e legittimano la loro posizione; esce dai quattro, invece Garzo che non si migliora e che viene sopravanzato da Roberts.

Nei tentativi successivi Arenas, Vierge e Bulega rientrano tra i migliori ma, nel caso dei primi due, vengono di nuovo estromessi da Dixon, Di Giannantonio e Manzi.

A tre minuti dal termine Cade Arenas che se la prende con i piloti che andavano lenti e che lo hanno portato a pinzare con forza i freni che gli hanno fatto chiudere l’anteriore.

La sessione è poi finita enza miglioramenti nelle prime quattro posizioni della classifica generale. Stefano manzi, con un tempo di 1.29.164, passa in Q2 insieme a Dixon, Di Giannantonio e Bulega.

Q2

La seconda sessione di Qualifiche del GP d’Austria Moto2 inizia con il tempo di Marcel Schrotter che ferma il cronometro in 1.30.008. Il tempo del tedesco dura poco e viene presto battuto da Vietti e Gardner che fissa il riferimento in 1.29.509.

I tempi visti nel primo tentativo vengono subito migliorati nel giro successivo da A. Fernandez, Canet e Ogura che scende sotto l’uno e ventotto, ma viene subito battuto d Lowes che ferma il cronometro in 1.28.879. Ogura non ci sta e si mette subito al lavoro per migliorare il tempo dell’inglese. Il giapponese ferma il cronometro in 1.28.802.

A sette minuti dal termine arriva una brutta tegola su Marco Bezzecchi che viene scaricato dalla sua Kalex in uscita dalla nove e dice addio alle qualifiche senza essere riuscito a segnare un buon tempo.

La prima metà di sessione arriva con questo ordine in classifica: Ogura, Lowes, Canet, A. Fernandez, Chantra, Dalla Porta, Luthi, Dixon, Navarro, Ramirez, Di Giannantonio, Gardner, Schrotter, Bezzecchi, R. Fernandez, Manzi, Bulega e Vietti.

Leggi anche:

Moto3 | GP Austria-Sintesi Qualifiche: Fenati torna in Pole dopo tre anni

Gardner e Vietti escono dalla naftalina e, rispettivamente, si mettono in terza e settima posizione quando mancavano tre minuti dal termine. Un minuto più tardi Augusto Fernandez caccia fuori dalla prima fila Remy Gardner cogliendo il terzo tempo.

Nel corso dell’ultimo minuto Raul Fernandez entra in top ten con il settimo tempo, mentre Sam Lowes si prende la Pole Position virtuale con un crono di 1.28.659. Inoltre, all’inizio dell’ultimo tentativo, Remy Gardner viene scaricato a terra dalla sua Kalex in ingresso alla uno.

La sessione termina con Raul Fernandez che fa la barba alla Pole Position, mancata di soli sei centesimi e andata, invece, a Sam Lowes. Conclude la prima fila un ottimo Ai Ogura.

Le altre prime file dello schieramento di domani saranno così composte: A. Fernadenz, Gardner e Canet in seconda, Chantra, Vietti e Dalla Porta in terza e Luthi, Schrotter e Ramirez in quarta.

La Moto2 tornerà in pista domani mattina per il Warm Up e alle 12:20, per la gara del GP d’Austria.

Seguici su Telegram

MotoGP | Parla Maverick Viñales: “Ho sbagliato, chiedo scusa a Yamaha”

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico