MOTO2 | GP Giappone – Sintesi Gara: Marini concede il bis davanti a Luthi e Martin.

Il pilota italiano dello SKY Racing Team VR46 bissa il successo in Thailandia andando a vincere anche il GP del Giappone sul circuito di Motegi. Alle sue spalle chiudono Thomas Luthi, che si rilancia nella classifica generale e Jorge Martin, al primo podio di carriera in Moto2. Moto2 Giappone Gara

Moto2 Giappone Gara
Credit: Corsedimoto

Dopo la splendida vittoria in Thailandia, arrivata dopo una gara in solitaria, Luca Marini porta a casa anche il GP del Giappone sul tracciato di Motegi. Moto2 Giappone Gara
Questa volta per il pilota italiano la vittoria è arrivata dopo una lotta con Thomas Luthi, autore di una gara strepitosa.

Secondi posto, appunto, per lo svizzero Luthi. Per lui un risultato con sentimenti contrastanti: la beffa del sorpasso al penultimo giro ma anche l’importanza di un podio che lo rilancia in ottica mondiale.

Terza posizione e primo podio di carriera in Moto2 per Jorge Martin che, dopo una splendida rimonta è riuscito a beffare proprio al penultimo giro l’italiano Lorenzo Baldassarri.

CRONACA GARA

Il migliore scatto dalla casella di partenza premia Luca Marini che partito dalla prima posizione mantiene la testa della corsa alla Curva 1.
Alle sua spalle rimangono, a loro volta, i due alfieri del team Pons con Augusto Fernandez e Lorenzo Baldassarri.
Scende invece in 6a posizione Alex Marquez dopo una partenza non proprio perfetta.

Al secondo giro cambiano le posizioni nel gruppo di testa: Fernandez finisce lungo alla curva 5 e scivola 4o, mentre Marquez attacca Thomas Luthi e riconquista una posizione.
Alla fine di questo passaggio Marquez perde il posteriore all’uscita dell’ultima curva e viene passato da Jorge Navarro.

Quando mancano 16 giri alla conclusione Luthi passa Fernandez e conquista la 4a posizione, alle spalle di un sorprendente Somkiat Chantra.
Il pilota svizzero è scatenato e il giro successivo infila il pilota thailandese alla staccata della Curva 3.

A 14 giri al termine Luthi infila Baldassarri per la 2a posizione, mentre Marquez compie un sorpasso importante per la classifica generale andando ad infilare Fernandez alla staccata della Curva 11.
Due passaggi dopo Luthi infila alla stessa curva anche Luca Marini e si porta così in testa al GP del Giappone.

Dietro Jorge Martin, Alex Marquez e Marcel Schrotter si liberano di Chantra che sembra ora essere in difficoltà.

All’inizio della seconda metá di gara sembrano essersi sgranate le prime tre posizioni della corsa.

Diverso invece il discorso per le posizioni a ridosso del podio con Schrotter che passa Marquez per la 5a posizione.
Dal trio di testa inizia a staccarsi anche Baldassari che vede crescere il suo distacco nei confronti di Marini davanti a lui.

Nel frattempo nella lotta più dietro Marquez e Jorge Navarro si scambiano le posizioni in un paio di occasioni.
Il pilota della Speed Up riesce poi a prendersi la 5a posizione con una staccata perfetta alla Curva 9.

Dopo aver studiato Luthi per qualche giro Marini torna in testa alla gara con un ottimo sorpasso alla Curva 7.
Alla Curva 9, sempre nello stesso giro, Martin passa Baldassarri e si prende il terzo gradino del podio.

All’ultimo giro Marini riesce a dare uno strappo nei confronti di Thomas Luthi e conquista così la vittoria (la seconda consecutiva dopo quella in Thailandia.)
Secondo posto, come detto, per Thomas Luthi che porta a casa un podio che lo rilancia in ottica mondiale.

Terza posizione e primo podio di carriera in Moto2 per Jorge Martin, che riesce proprio al penultimo giro a beffare Lorenzo Baldassarri (4o).

Tanti gli italiani in zona punti: Enea Bastianini è 7o, Stefano Manzi è 10o con la MV Augusta, Fabio Di Giannantonio è 11o e Andrea Locatelli chiude 15o.

 

 

Nella classifica del mondiale Marquez vede assottigliarsi leggermente il suo vantaggio sul gruppo degli inseguitori.
Sono infatti 36 i punti che il pilota spagnolo ha di vantaggio rispetto al primo dei suoi inseguitori.

Primo degli inseguitori che risponde a nome di Thomas Luthi che con il podio odierno scavalca sia Fernandez che Navarro e si porta al 2o posto della generale.

 

 

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

ESCLUSIVA | Sophia Floersch: il volto della determinazione