Moto3 | Cambia il regolamento: novità per le qualifiche, la tecnica e il futuro della classe

La Grand Prix Commission ha apportato alcune novità e modifiche al regolamento sportivo e tecnico della Moto3, sia per il 2021 che per il futuro.

moto3 cambio regolamento tecnico sportivo qualifiche regolamenti 2021 2022 track limits
credits: motogp.com

La Grand Prix Commission, formata da Carmelo Ezpeleta (Dorna), Paul Duparc (FIM), Herve Poncharal (IRTA), Takeo Yokoyama (Honda) e Massimo Rivola (Aprilia), con la presenza di Jorge Viegas (Presidente FIM ), Carlos Ezpeleta (Dorna), Mike Trimby (IRTA) e Corrado Cecchinelli (Director of Technology), in un incontro tenutosi in Catalogna il 4 giugno 2021, ha preso importanti decisioni per il futuro della Moto3: ecco tutte le novità del regolamento.

Novità Regolamento Sportivo

Con effetto immediato entra in vigore una nuova regola per quanto riguarda le Qualifiche. I piloti che parteciperanno a Q1 e Q2 sono determinati dai tempi combinati delle sessioni di prove libere. Visti i vari problemi con i track limits, a volte è difficile avere una classifica certa appena terminate le FP3, perché le infrazioni possono essere scoperte anche più avanti dalla Direzione Gara, o segnalate ai Commissari Sportivi. Ciò può portare i team a non avere tempo sufficiente per preparare le moto per il Q1 o il Q2.

In futuro, i risultati combinati delle sessioni di prove libere saranno definiti 60 minuti dopo la fine delle FP3. Allo stesso modo, i risultati del Q1 saranno definiti cinque minuti dopo la fine di quella sessione. D’ora in poi, eventuali infrazioni che potrebbero alterare i risultati, ma scoperte dopo tale termine, non saranno perseguite e non potranno essere oggetto di protesta o ricorso.

Regolamento Tecnico

Al fine di garantire un controllo continuo dei costi per i team e i produttori di Moto3, la Commissione ha approvato le seguenti proposte.

2022 e 2023

– Le attuali specifiche della moto 2021, come dichiarato da ciascun produttore, saranno congelate fino al 2023 incluso.
– Il prezzo massimo per un telaio mobile completo resterà di 85.000 euro.
– Come parte del pacchetto motore, ogni produttore dovrà fornire solo tre set di cambi per team di due piloti.
– Ogni squadra potrà noleggiare un massimo di due set aggiuntivi di scatole del cambio al prezzo massimo di € 2.500 ciascuno.
– Sarà consentito un massimo di sei motori per pilota, per la stagione. Tuttavia, un produttore può scegliere di assegnare cinque motori per pilota, per la stagione.
– I produttori possono continuare ad addebitare al Campionato € 60.000 per iscrizione per la fornitura del motore, indipendentemente dal fatto che l’assegnazione sia di cinque o sei motori per pilota.
– Poiché i motori vengono ricostruiti durante la stagione e riassegnati ai team, i produttori devono evitare inutili costi di ricostruzione aggiuntivi dovuti all’uso improprio del motore. Verrà quindi concordato un protocollo con le case produttrici che definirà quello che si ritiene sia un utilizzo accettabile del motore da parte dei team e dei piloti. Ciò significa che le squadre possono essere addebitate per danni al motore comprovati causati dal pilota o dalla squadra che superano questi parametri.”

Dal 2024

“È stato concordato che tutte le parti faranno tutto il possibile per introdurre un carburante nuovo e più sostenibile.

Dal 2024, le specifiche della moto saranno dichiarate per un periodo minimo di due anni (con una revisione a metà stagione del primo anno per valutare la possibilità di aumentare a tre anni). Ciò significa che all’inizio della stagione 2024, ogni produttore dichiarerà le proprie specifiche della moto al primo evento della stagione, con questa specifica che sarà congelata almeno fino alla fine della stagione 2025.

Per evitare il possibile problema di un produttore che ha un problema di progettazione che sta impattando sulle prestazioni della propria moto, e non può ripararlo per tre anni. Ogni produttore potrà aggiornare una delle seguenti aree solo nel primo anno:

– Carenatura principale
– Parafango anteriore
– Forcellone
– Telaio
– Motore

La parte aggiornata deve essere fornita gratuitamente a tutti i piloti ed essere disponibile per tutti allo stesso tempo.”

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1