Moto3 | GP Austria-Sintesi Qualifiche: Fenati torna in Pole dopo tre anni

Romano Fenati torna in Pole Position dopo tre anni nelle Qualifiche del GP d’Austria Moto3 ed è l’unico pilota capace di battere il gran tempo segnato da Suzuki a inizio sessione. Le Qualifiche di Suzuki sono state interrotte anzitempo da un contatto con Rodrigo che lo ha mandato a terra. Per l’argentino si profila una grande penalità che si somma alla penalità comminatagli per il contatto avvenuto con Yamanaka in FP3.

Qualifiche GP Austria Moto3
Credit: Twitter

La Moto3 è giunta al GP d’Austria con una serie di novità: La notizia principale arrivata nel giovedì di conferenza stampa è l’annuncio della chiusura del team SRT in Moto3 e Moto2 in seguito al ritiro di Petronas come main sponsor. Per quanto riguarda, invece, i piloti, Surra e Artigas saltano il weekend per via del Covid. Artigas non è stato sotituito da Leopard che lo ritroverà nel prossimo weekend di gara in quanto oramai guarito dalla malattia. Lo spagnolo non ha potuto correre in questo weekend per via delle regolamentazioni statali austriache. Per quanto riguarda Surra, ancora positivo, il team Snipers ha scelto di sostituirlo per la seconda volta con Salvador.

Non è in Austria neanche Niccolo Antonelli. L’italiano di Avintia, che si è fratturato due metacarpi della mano destra lo scorso weekend, è stato sostituito per questo round da Elia Bartolini che torna in Moto3 dopo l Wild Card al Mugello.

Leggi anche:

Superbike | GP Navarra – Anteprima ed Orari TV

Le tre sessioni di Prove Libere si sono divise esattamente in due per quanto riguarda le posizioni di vertice. La giornata di venerdì ha visto Binder e Acosta primeggiare in entrambe le sessioni. Fenati, che in FP1 aveva colto il secondo tempo, nel pomeriggio non è riuscito a fare meglio dell’undicesimo posto in classifica dei tempi. A fare da terzo incomodo nelle FP2 è stato John McPhee a fare da terzo incomodo tra lo spagnolo e il sudafricano.

Le FP3 hanno visto Izan Guevara prendersi la migliore prestazione assoluta, seguito da Oncu e Garcia. I due protagonisti del venerdì hanno concluso l’ultima sessione in tredicesima (Acosta) e quindicesima (Binder) posizione.

La classifica combinata dei tempi ha consegnato i verdetti riguardo la Q1 e la Q2. I piloti qualificatisi direttamente nella seconda parte delle qualifiche sono: Guevara, Oncu, Garcia, Rodrigo, McPhee, Alcoba, Foggia, Fenati, Sasaki, Masia, Binder, Salac, Suzuki e Acosta. Tra i piloti non qualificati per la Q2 emergono i nomi di Migno, Nepa, Toba, A. Fernandez, R. Rossi ed Elia Bartolini.

Sintesi Qualifiche GP Austria Moto3


Q1

I piloti che hanno lottato per le prime quattro posizioni valide per la promozione alla Q2 delle Qualifiche del GP d’Austria Moto3 sono: Migno, Nepa, Toba, Fellon, Tatay, A. Fernandez, Kunii, Kofler, Salvador, Izdihar e Bartolini. Yamanaka è stato dichiarato Unfit dopo una caduta avvenuta nel primo giro delle FP3 di stamane che gli ha procurato la frattura all’omero del braccio sinistro.

La sessione di Qualifica si è corsa sotto un cielo prevalentemente sereno, con temperature poco al di sotto dei 25°C per l’aria e di oltre 35°C per l’asfalto.

Il primo tempo cronometrato lo segna Lorenzo Fellon che ferma il cronometro in 1.36.784. Il crono segnato dal francese è subito in linea con le migliori prestazioni delle sessioni precedenti. Il tempo di Fellon viene, però, cancellato dopo pochi secondi. Izdihar, in quel momento, diviene detentore del migliore tempo che, al termine del secondo giro lanciato, viene battuto da Fellon, Migno, Salvador e Tatay che fissa il riferimento in 1.36.472.

A metà sessione erano Tatay, Salvador, Adrian Fernandez e Nepa a godere della posizione adatta al passaggio in Q2.

La maggior parte dei piloti opta per montare una sola gomma senza cambiare a metà. Nel primo tentativo della seconda metà della Q1 è Migno ha infilarsi in terza posizione, mandando fuori Nepa.

Nel tentativo ulteriormente successivo è Toba e Nepa a strappare il pass virtuale, spedendo fuori dalla top four Migno e Fernandez.

Leggi anche:

MotoGP | Yamaha esclude Viñales dal GP d’Austria

A due minuti e mezzo dal termine cade Fernandez alla uno. Il pilota di Biaggi, che era in testa  al gruppone, rovina il giro a tutti i piloti di questa Q1 che, dopo la caduta, godono di un solo tentativo utile.

Nell’ultimo tentativo Toba va sul verde alla uno e perde l’ultimo tentativo. Risulta molto nervoso e in difficoltà Migno che non migliora il suo tempo e rimane escluso.

L’ultimo tentativo termina con Riccardo Rossi che prende la migliore prestazione in 1.36.451, precedendo Tatay, Nepa e Toba. Salvador non si qualifica per soli cinque centesimi.

La griglia, dalla diciannovesima posizione in poi, sarà dunque composta in questo ordine: Salvador, Kunii, Migno, Fernandez, Fellon, Kofler, Izdihar e Bartolini.

Q2

I piloti qualificati per questa Q2 e che hanno lottato per la Pole Position in questa sessione di Qualifiche del GP d’Austria sono: Guevara, Oncu, Garcia, Rodrigo, McPhee, Alcoba, Foggia, Fenati, Sasaki, Masia, Binder, Salac, Suzuki, Acosta e i quattro provenienti dalla Q1.

Il primo tempo viene segnato da Salac in 1.37.795. Il giro è estremamente alto e viene subito battuto da quasi tutti i piloti. Il miglior tempo dopo il primo tentativo lo segna Suzuki in 1.3.921.

Nel corso del secondo tentativo viene comminata una penalità a Rodrigo per la caduta avvenuta con Yamanaka in FP3. Nello stesso giro Rodrigo è di nuovo protagonista e colpevole di un incidente alla curva nove con Suzuki. Per entrambi la sessione termina lì e Rodrigo rischia una nuova penalità da scontare domani in gara.

Nei tentativi successivi Foggia sale in terza posizione, dietro a Suzuki e a Rodrigo che, però, partirà dalla Pit Lane, e quindi la posizione di Foggia è virtualmente seconda.

A scavalcare l’Argentino è Acosta che si mette secondo, ma che non riesce ad impensierire il super tempo di Suzuki che, nel mentre, viene portato al centro medico per dei controlli.

A metà sessione la classifica vedeva i piloti in questo ordine: Suzuki, Acosta, Foggia, Sasaki, Oncu, Guevara, Toba, Fenati, Nepa, Tatay, Rossi, McPhee, Alcoba, Binder, Masia e Garcia. Filip Salac ha scelto di effettuare un solo stint ed è uscito dai box a quattro minuti dal termine.

il regno di Suzuki finisce a due minuti dal termine, quando il suo tempo viene battuto da Fenati che migliora la migliore prestazione di sette centesimi, fermando il cronometro in 1.35.850.

Leggi anche:

MotoGP | GP Austria – Bagnaia il più veloce nelle FP3

L’ultimo tentativo non vede nessun pilota impensierire Romano Fenati che, dopo l’ultima raggiunta nel 2018, torna in Pole Position nel GP d’Austria Moto3. Il pilota Husqvarna partirà in prima fila insieme a Suzuki e Alcoba.

Le altre file verranno così formate: Masia, Oncu e Sasaki partiranno dalla seconda, Acosta, Rodrigo e Foggia dalla terza, Nepa, Guevara e Rossi in quarta, Toba, Garcia e McPhee dalla quinta e Tatay, Salac e Binder dalla sesta.

La Moto3 torna in pista domani mattina per il Warm Up e, alle 11, per la gara del GP d’Austria.

Seguici su Telegram

MotoGP | Petronas non sarà più sponsor di Sepang Racing Team

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico