Moto3 | GP Qatar – Sintesi Gara: Vince Arenas davanti a McPhee e Ogura

Si apre la stagione del Motomondiale 2020 con la vittoria di Albert Arenas nella gara del Qatar in Moto3. Secondo McPhee e terzo Ogura. Incidente all’ultimo giro per Arbolino.

moto3 qatar gara
motogp.com

Albert Arenas vince la prima gara dell’anno della Moto3 2020 in Qatar, secondo McPhee e terzo Ogura, dopo la squalifica di Masia per aver oltrepassato i limiti della pista nell’ultimo giro.

Delusione per Tony Arbolino che ha disputato un’ottima gara, sempre nelle prime posizioni; ma dopo un contatto all’ultimo giro con Binder, perde parecchie posizioni concludendo la gara in 14ª posizione. Foggia primo degli italiano, nono. Caduta per Celestino Vietti a metà gara, mentre solo quindicesimo Andrea Migno.

Dopo le qualifiche di ieri, la griglia di partenza è composta da Tatsuki Suzuki dalla prima casella, seguito da Fernandez e Arenas, primo italiano Migno, settimo.

Sintesi gara

Grande scatto dalla pole per Suzuki che tiene la prima posizione, seguito da Fernandez e Arenas, che mantengono le prime tre posizioni. Ottima partenza di Arbolino che si porta subito sesto. Il primo giro si conclude senza molti sorpassi, ma la scia che le Moto3 prendono in rettilineo favorisce parecchi cambi di posizione alla prima curva. Tony Arbolino riesce a trovare la testa della corsa durante il secondo giro. Nei primi giri la trama rimane identica, il gruppo resta molto compatto con Arenas che riesce a tenere la testa della corsa per diversi giri.

A 10 giri dal termine Arenas perde la testa della corsa a favore di Fernandez, con l’unico italiano nel gruppo di testa che è Tony Arbolino; Celestino Vietti e Dennis Foggia si trovano 12º e 13º, e comandano il secondo gruppo, ad un secondo di distanza dai primi. Con i sorpassi in testa tra i vari Arenas, Masia, Fernandez, Binder e Arbolino, si ricompattano i due gruppi, portando addirittura 19 piloti in lotta per le prime posizioni.

A 7 giri dal termine Celestino Vietti cade per un contatto con Alcoba, dopo una rimonta che lo aveva portato sino nella top ten. Arbolino e Foggia restano le uniche speranze italiane per i primi posti. Nel frattempo Arenas si riprende la testa per un paio di giri, e sembra ancora una volta il pilota più in forma della gara, cercando un allungo.

A 4 giri dalla conclusione della gara, i piloti ricominciano a sorpassarsi assiduamente in testa alla corsa, con Arbolino che passa più volte tra la quinta e la prima posizione. Rodrigo passa in testa sul traguardo all’inizio dell’ultimo giro. Un contatto tra Binder e Arbolino, porta alla caduta per il sudafricano e a perdere molte posizioni per l’italiano. Arenas ritrova la testa, davanti a McPhee, i quali allungano sul resto del gruppo.

Sul rettilineo finale McPhee si avvicina, ma non riesce a recuperare abbastanza, vince Arenas, che è sembrato il più veloce per tutta la gara, e ha tenuto la testa della corsa per più giri. Terzo posto per Masia. Foggia migliore degli italiani, in decima posizione. Grande rammarico per Arbolino, 14º, che ha tenuto le prime posizioni per tutta la gara, ma un contatto all’ultimo giro con Binder lo ha portato a perdere parecchie posizioni.

Al termine della corsa, Masia è stato penalizzato per aver superato i limiti della pista nell’ultimo giro. Il terzo posto è stato quindi assegnato ad Ogura, che aveva chiuso quarto. Per lo stesso motivo, anche Arbolino, Fernandez, Alcoba e Rodrigo sono stati penalizzati di una posizione, facendo sì che questa sia la classifica finale:

motogp.com

 

Cliccate qui per seguire tutti gli aggiornamenti del Motomondiale sul nostro nuovo canale Telegram!

Ecco tutte le gare cancellate o rinviate nel motorsport, per via del coronavirus

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1