Moto3 | GP Stati Uniti – Sintesi Qualifiche: Foggia sbaglia l’ultimo tentativo e consegna la Pole a Masia. Ancora deludente Acosta

Jaume Masia torna tra i migliori conquistando la Pole Position del GP degli Stati Uniti, facendo meglio dei tempi segnati da Foggia e ad Alcoba. Deludente ancora Acosta che non va oltre la quindicesima posizione di partenza.

Qualifiche GP Stati Uniti
Foto: profilo Twitter @gponedotcom

La Moto3 giunge al GP degli Stati Uniti con una classifica generale oramai quasi del tutto consolidata. Pedro Acosta, nonostante le difficoltà registrate nele ultime prove, conduce ancora saldamente la classifica generale con 210 punti, di cui 42 di vantaggio su Sergio Garcia e Dennis Foggia, suoi diretti competitors. Nella gara di Misano Romano Fenati si è giocato uno degli ultimi jolly per rientrare timidamente nella lotta per la classifica generale. Infatti, mentre conduceva la gara, Fenati ha avuto una caduta che lo ha fatto sprofondare a 76 punti di passivo sullo spagnolo classe 2004.

Nella giornata di ieri Antonelli e Salac si sono presi il ruolo di protagonisti delle due sessioni di Prove Libere, affiancati da, con il terzo tempo, un sorprendente Surra in FP1 e da Foggia nelle FP2. Acosta, nonostante Austin è un circuito affine alle sue qualità, non è riuscito a fare meglio del sesto tempo nel corso della sessione pomeridiana. Il weekend di gara per Sergio Garcia è finito già nelle FP1 dove, a seguito di una caduta, ha subito un ematoma ad un rene ed è stato dichiarato unfit dalla commissione medica.

Nel pomeriggio italiano di oggi si sono svolte le terze Prove Libere con un crollo dei due protagonisti della giornata di ieri. Antonelli ha saputo cogliere il quarto tempo, mentre Salac solo il nono. I tre migliori tempi sono andati, in ordine, a Masia, Nepa e Foggia. Il pilota KTM Ajo ha girato con un crono di 2.16.357. Pedro Acosta, dopo il miglioramento nel pomeriggio, è nuovamente scivolato in undicesima posizione.

I tempi combinati delle tre sessioni di Prove Libere hanno consegnato il pass diretto per il Q2 ai seguenti piloti: Masia, Nepa, Foggia, Antonelli, Artigas, Fenati, Alcoba, Migno, Salac, Oncu,  Acosta, Guevara, Sasaki e Suzuki.

Sintesi Qualifiche GP Stati Uniti Moto3


Le Qualifiche del GP degli Stati Uniti si sono svolte sotto un cielo prevalentemente nuvoloso, con 27°C per l’atmosfera, e di 34°C per l’asfalto.

Q1

I piloti che hanno preso parte al Q1 per tentare di strappare il pass della Pole Position sono stati i seguenti: Surra, Fernandez, Rossi, McPhee, Binder, Kofler, Fellon, Tatay, Kunii, Yamanaka, Izdihae e Toba.

Nel primo giro di ingresso arriva subito la caduta, alla Tredici, per Lorenzo Fellon che è andato a contatto con Yamanaka che ha tentato un ingresso kamikaze all’interno della curva. Nonostante la caduta, il pilota francese ha potuto rimontare sulla moto e riprendere la sua sessione.

Nel primo giro cronometrato arriva la caduta, questa volta alla Nove, di Tatay che, essendo il primo pilota del gruppo, fa cancellare il giro a tutti i piloti che lo seguivano. Come per il francese, anche lo spagnolo è tornato ai box per poi riprendere la sessione.

Seppur i primi tempi sono stati tutti cancellati, quello che ha segnato il miglior crono è stato Binder in 2.17.850. Il primo giro valido, invece, consegna la seguente classifica: McPhee, Kofler, Surra, Fernandez, Yamanaka, Izdihar, Rossi, Binder, Toba e Kunii.

Il terzo giro cronometrato proietta in prima posizione Lorenzo Felon in 2.176.698, mentre Binder sale in terza posizione.

La seconda parte di sessione non porta novità di rilievo se non nell’ultimo tentativo, dove Surra conquista l’ultima casella disponibile ai danni di Tatay e Rossi. La sessione termina con Fellon, McPhee, Binder e Surra promossi al q2. I restanti piloti partiranno in questo ordine: Tatay, Rossi, Kofler, Fernandez, Yamanaka, Kunii, Izdihar e Toba.

Q2

Insieme ai quattro piloti promossi dal Q1, i piloti che hanno preso parte al Q2 delle Qualifiche del GP degli Stati Uniti sono stati i seguenti: Masia, Nepa, Foggia, Antonelli, Artigas, Fenati, Alcoba, Migno, Salac, Oncu,  Acosta, Guevara, Sasaki e Suzuki.

Il primo tempo cronometrato lo segna Foggia in 2.16.276. Le due moto Snipers, Fenati e Antonelli hanno scelto di non scendere in pista per il primo tentativo, optando per un solo giro nel primo stint.

Nel secondo tentativo Foggia rimane bloccato nel traffico, mentre Alcoba coglie il miglior tempo con nove centesimi di vantaggio sul pilota Leopard. Il primo tempo segnato da Fenati, invece, non è dei migliori. Il pilota non va oltre al nono tempo.

Leggi anche:

MotoGP | GP Stati Uniti – Miller il più veloce nelle prove libere 3

L’ultimo tentativo del primo stint vede Foggia riprendersi nuovamente il miglior crono per soli tre millesimi rispetto al tempo segnato da Alcoba. A metà sessione la classifica era la seguente: Foggia, Alcoba, Guevara, Artigas, Suzuki, Salac, Migno, Oncu, McPhee, Fenati, Nepa, Antonelli, Sasaki, Acosta, Fellon, Binder, Surra e Masia.

Acosta, in quattordicesima posizione, ha scelto di sfruttare un solo tentativo lanciato da fare in solitaria e, al termine di esso, transita senza migliorarsi e in quindicesima posizione. Masia, suo compagno di squadra, coglie la Pole provvisoria in 2.15.986.

Foggia, passato per ultimo sul traguardo, paga un errore di Artigas, che Foggia seguiva in scia, e chiude senza migliorarsi e consegnando la Pole Position del GP degli Stati Uniti a Jaume Masia. Il pilota Leopard scatterà secondo con Alcoba terzo. La seconda fila di domani sarà composta da Artigas, Suzuki e Salac. Migno inaugurerà la terza fila con Oncu e McPhee, Partiranno dalla quarta fila Fenati, Nepa e Antonelli. I restanti piloti partiranno in questo ordine: Sasaki, Acosta, Fellon, Binder e Surra.

La Moto3 tornerà in pista domani mattina per il Warm Up e, alle 18, per la gara del GP degli Stati Uniti.

 

Seguici su Telegram

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico